Venipedia®

La chiesa di S.Maria del Giglio o S. Maria Zobenico venne costruita nel X secolo per commissione della famiglia Jubanico.

Di particolare importanza è la sua facciata, opera dell'architetto Giuseppe Sardi da Morcote, dove troviamo le statue dei fratelli Barbaro, Gianmaria statista, Marino senatore, Francesco ammiraglio  e  Carlo statista, oltre alla statua di Antonio Barbaro.

Si possono ammirare anche dei bassorilievi di piante di città tra cui Zara in Dalmazia, Padova, Roma, Corfù,  Spalato e Candia nell'isola di Creta.

Inizialmente venne costruita con tre navate ma successivamente, causa la sua distruzione dovuta a due incendi, venne ricostruita ad una singola navata con il presbiterio centrale e le cappelle laterali.

Al suo interno il dipinto di Peter Paul Rubens raffigurante la “Madonna col Bambino e San Giovannino”, due dipinti di Jacopo Tintoretto raffiguranti i quattro evangelisti, quali “Marco e Giovanni” e "Luca e Matteo”, una tela di Giuseppe Porta detto il Salviati intitolta “L'Annunciazione" oltre alle quattordici stazioni della Via Crucis, con opere di Gaspare Diziani e Jacopo Marieschi.

Galleria immagini

La Chiesa di Santa Maria del Giglio

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche