Venipedia®

I giardini Jacur, ora proprietà del Comune di Salzano assieme alla Villa e alla Filanda, sorgono nel 1854 ad opera di Moisè Vita Jacur, finanziere padovano di origine ebrea.

L’impostazione stilistica dell’impianto, esteso circa 48.000 mq, è chiaramente quella del parco all’inglese con laghetti, piccole colline, vasti spazi aperti destinati a tappeto erboso in alternanza a quelli occupati dalla vegetazione. La progettazione è attribuibile a Luigi Garzoni. Quando la filanda era attiva, venivano utilizzate le acque decantate e purificate nei canali e nei laghetti per la filatura.

Originariamente la strutturazione floristica arborea ed arbustiva doveva essere fortemente caratterizzata dalle essenze esotiche sia caducifoglie, sia sempreverdi. Purtroppo gli eventi bellici del Secondo Conflitto Mondiale e il proliferare di alcune specie autoctone hanno in parte modificato la conformazione iniziale.

L’intervento di restauro operato negli anni scorsi, tra il 1997 e il 2001, è stato di tipo conservativo e ha reso nuovamente leggibile il progetto ottocentesco.

L’acqua presente all’interno del Parco e la variazione altimetrica, seppur limitata, consentono la presenza di piante come la Farnia, il Carpino, il Frassino, il Tasso, il Biancospino e il Sambuco. In primavera si possono ammirare piante erbacee importanti come la Listera Ovata, un’orchidea oramai rara nelle nostre zone, così come l’Anemone Nemorosa, con i suoi fiori bianchi e la Pervinca di un azzurro intenso.

Le grotte sono l’elemento di maggior interesse del giardino, anche se oggi non sono accessibili; il loro carattere pittoresco colpisce il visitatore e il loro recupero potrà valorizzare ulteriormente uno dei parchi più belli dell’entroterra veneziano.

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche