Venipedia®

La raccolta ha sede dal 1922 in Piazza San Marco, negli spazi dell’Ala Napoleonica e occupa in parte le Procuratie Nuove; l'entrata al museo è raggiungibile dall'incantevole portico del Palazzo.

Il nome del museo deriva nome da Teodoro Correr, patrizio dell'omonima famiglia veneziana Correr, accorto e appassionato collezionista.
Come da sue volontà, quando morì, donò alla città lagunare la sua collezione d’arte, così come il suo Palazzo a San Zan Degolà nel quale la raccolta era custodita.

Nel testamento ha voluto che venissero definite le modalità di apertura della casa al pubblico e agli studiosi, il numero di persone e le risorse necessarie a garantire il corretto funzionamento. Queste precise disposizioni fanno capire le intenzioni del suo donatore: realizzare un luogo di conservazione, esposizione, raccolta e fruizione di oggetti di varia natura, oltre che un luogo di cultura per gli studiosi.

Vincenzo Lazari si prese in carico il compito di catalogare la raccolta di opere — esposta al pubblico a partire dal 1836 — suddividendo i materiali, occupandosi delle nuove donazioni, effettuando acquisti, sollecitando restauri e di organizzare il museo come da volontà del Correr, con un percorso espositivo e come luogo di studio.

Il continuo accrescere del patrimonio artistico grazie a nuovi lasciti, donazioni e acquisizioni acconsentì l'istituzione dei Musei Civici di Venezia, articolata nel passato in una serie di sezioni distaccate fino a costituire l’attuale sistema unificato di tutte le sedi museali sotto un’unica direzione.

Galleria immagini

Museo Correr

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche