Venipedia®

Alla fine del XIII secolo il vescovo di Castello Bartolomeo Querini depositò un lascito affichè venisse costruito un ospedale per anziani infermi; poco dopo, venne eretto un oratorio dedicato a San Bartolomeo, pur essendoci già una chiesa dedicato all'Apostolo.

Nel 1558 i due edifici cominciarono a dare i primi segni di cedimento e, con le poche risorse a disposizione, vennero in parte restaurati; nella fine del XVI secolo, fortuna ha voluto che l'intero complesso, comprensivo di ospedale e di chiesa, venisse affidato a due frati dell'Ordine dei Minimi con l'obbligo d'uso di mantenere l'attività di assistenza nei confronti degli anziani.

Nel 1588 i Minimi riuscirono a ottenere l'autorizzazione a spostare l'ospedale altrove e a ricostruire da zero la chiesa; questo portà anche ad una doppia intitolazione: Santi Bartolomeo Apostolo e Francesco di Paola Confessore.  Al suo interno, sono presenti, tra le altre, opere di Jacopo Palma il Giovane  ovvero "Vergine, San Giovanni Evangelista e figure di donatori", e l' "Annunciazione", di Giandomenico Tiepolo quale la "Liberazione di un ossesso", di Alvise Dal Frisco "San Francesco di Paola".

Galleria immagini

La facciata intera della chiesa.

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche