Venipedia®

Solo leggendo il nome, è evidente il ruolo che questo edificio ebbe nel passato: custodire il grano.

Ciò che è curioso è che conteneva questo antico cereale non per la popolazione ma per preparare il biscotto: un particolare tipo di pane che, grazie ad una particolare cottura e alla sua lunga conservazione, era perfetto per coloro che si imbarcavano per mare. 

Dimmi di più

Questo edificio cinquecentesco svolse per secoli la funzione di “granaio” della Serenissima.

Al suo interno veniva custodito il grano utilizzato per fare il “biscotto”, un particolare tipo di pane a lunga conservazione ottenuto dalla cottura presso i forni speciali usato spesso da chi si imbarcava per mare.

Il grano scaricato all'interno del magazzino fuoriusciva da due pertugi decorati da rilievi raffiguranti bocche di leoni (probabilmente risalenti al XVI secolo).

Dalla metà del secolo scorso, il palazzo è divenuto la sede principale del Museo Storico Navale.

Galleria immagini

Immagine di una delle due ancore presenti davanti al palazzo.
La facciata del Palazzo

Leggi anche