Venipedia®

Ricevi un contenuto come questo, ogni giorno nella tua e-mail
Un contenuto al giorno, per te è la newsletter che ti tiene compagnia, alle 8 del mattino (e sì, puoi sospenderla quando vuoi).

Per attivarla accedi con il tuo account o creane uno nuovo.

Sembra di entrare in una delle commedie di Carlo Goldoni, un luogo magico e senza tempo, da cui farsi emozionare e coinvolgere.

Attraverso la deliziosa scalinata esterna, si potrà accedere all'affascinante mondo dell'arte drammatica, dove incontrare i protagonisti e gli scenari del teatro goldoniano.

Dimmi di più

Il palazzo, tipica costruzione in stile gotico, fu costruito tra l'inizio del XIV e la fine del XV secolo per opera della famiglia Rizzo, il cui stemma si trova sulla vera da pozzo all'interno del cortile.

Successivamente fu affittato per molti anni alla famiglia Zantani, detti Centani, nel 1500 Antonio Centani  fu catturato dai Turchi e segato vivo in due pezzi.

Nel 1914 alcuni studiosi assieme ad alcuni benestanti, acquistarono il palazzo e lo tramutarono in museo dell'arte drammatica italiana in onore a Carlo Goldoni 

Il primo piano è dedicato alla vita di Goldoni, dagli studi all'inizio dell'attività teatrale fino alla fine della sua carriera.

Nel 1931 il palazzo fu donato al Comune di Venezia affichè fosse restaurato e destinato amuseo Goldoniano e un Centro Studi Teatrali e diversi anni dopo decise di chiamarlo semplicemente "Casa Goldoni".

Casa Goldoni ospita un archivio e al suo interno la biblioteca, ospita inoltre  immagini, ritratti, costumi e scritti relativi alla produzione teatrale di Carlo Goldoni, ospita inoltre  un bellissimo Teatrino con le Marionette settecentesche.

Esso rientra nel circuito della Fondazione dei Musei Civici Veneziani.

 

Galleria immagini

Il Museo di casa Goldoni si trova a Palazzo Centani

Fin dal primo giorno abbiamo scelto un approccio differente: non riempire le pagine di pubblicità, non dipendere da investitori esterni e rendere disponibili i contenuti accessibili per chiunque, perché crediamo che la cultura non debba avere barriere. In questi 8 lunghi anni abbiamo scelto l'indipendenza, costruendo e autofinanziando in modo autonomo ciò che è oggi l'unica enciclopedia sull'argomento Venezia, accessibile a tutti, in modo fresco e sempre innovativo, visitata da centinaia di migliaia di persone all'anno, da tutto il mondo. È anche la tua bussola personale, grazie alle mappe che ti mostrano dove sono i luoghi di cui parliamo e come arrivarci, semplicemente premendo un pulsante. Gratuitamente. La nostra indipendenza editoriale è vitale, solo in questo modo possiamo continuare a produrre sempre più contenuti di alta qualità, verificati e aggiornati. Solo così possiamo inventare, costruire e rendere disponibili strumenti innovativi. Ora abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Supporta la qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno e ricevi la newsletter settimanale "Cinque dall'enciclopedia".

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Supporta Venipedia

Il tuo contributo non costituisce donazione, è un abbonamento annuale che ti dà accesso a servizi aggiuntivi. Il rinnovo di 29€ dell'abbonamento annuale è automatico. Puoi comunque metterlo in pausa o annullare il rinnovo, in qualunque momento, dalla tua area personale.

Leggi anche