Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 2 minuti

Una piccola chiesa nel cuore di Venezia, proprio a lato di Piazza San Marco, nella piazzetta dei Leoncini.

Peculiarità dell'edificio, la facciata laterale, quadrata e tripartita da semicolonne corinzie. Situata fra le architetture civili, accanto alla torre dell'Orologio, è caratterizzata da un grande decoro circolare posto al centro.

La chiesa venne costruita la prima volta nel 1076 su volontà della famiglia Elia e successivamente ricostruita nel 1105 poichè distrutta da un grave incendio. Il luogo di culto subì le stesse sorti nella seconda metà del XVII secolo e venne riedificata in un'unica navata la cui facciata dà su una calle di piccole dimensioni. Per quanto riguarda l'attribuzione del disegno, alcuni lo imputano a Baldassare Longhena mentre altri a Giuseppe Benoni.

Nel 1810, sotto il dominio napoleonico, la chiesa venne chiusa al culto e adibita a diversi usi, in particolare magazzino; negli anni successivi, il patriarca Jacopo Monico la riscattò e ne fece dono alla Fabbriceria di San Marco.

Attualmente, la chiesa, ormai sconsacrata, ospita la sede dell'Ateneo San Basso dove si organizzano eventi musicali e culturali. Dopo l'11 settembre 2001, per questioni di sicurezza, viene anche utilizzata come deposito di bagagli per i turisti che desiderano visitare la vicina Basilica di San Marco. All'interno dello stabile sono presenti delle sedie e un video informativo di 12 minuti, in otto lingue che introduce il visitatore nella storia della vita e dell'arte di San Marco.

 

Altri luoghi da scoprire

Prima pubblicazione: Martedì, 22 Maggio 2012 — Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 13 Gennaio 2016

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.