Venipedia®

Prima che l’uomo arrivasse sul pianeta Terra, le condizioni del pianeta sono cambiate nel tempo, talvolta con violenza, altre volte con più gradualità. Tutti questi cambiamenti hanno prodotto le condizioni favorevoli affinché si sviluppasse la vita così come la conosciamo oggi. Come definizione generale, possiamo inoltre affermare che ogni cosa si può ritenere mutevole nel tempo, anche il clima.

Perché, allora, si parla di crisi e di emergenza climatica?

Per comprenderlo al meglio occorre prima andare alla radice del significato della parola crisi: deriva dal latino crísis, dal greco krísis di derivazione da kríno (separo, decido, distinguere, giudicare). Quindi un momento che separa una maniera di essere (o una serie di fenomeni) da altra differente, una piega decisiva che prende una data situazione. Nel linguaggio medico, un cambiamento repentino in senso favorevole, o sfavorevole, di una malattia.

Crisi è un punto di svolta, decisivo.

Emergènza deriva da emergere: l’atto di emergere, ciò che emerge. In pratica, tutto quello che diventa di tale evidenza da elevarsi rispetto ad altre condizioni o situazioni.

Si potrebbe parlare di un più semplice cambiamento del clima laddove questo non crei una condizione di scelta, tantomeno così evidente da doverne prestare massima attenzione.

Si parla invece di emergenza climatica perché si stanno già verificando condizioni estreme, o molto più estreme, che si possono constatare e verificare in modo tangibile, evidente e senza possibilità di smentita.

Si parla di crisi climatica perché siamo di fronte ad un punto di svolta decisivo, che può portare ad una condizione favorevole o sfavorevole per ogni forma di vita sul pianeta, riguardante aspetti economici, sociali, sanitari, geopolitici, ambientali.

Si parla di entrambe in modo globale, senza distinzioni di confine, di razza, di nazionalità e neppure di società più o meno evoluta, o di ricchezza economica. Questo perché il clima non ha confini, gli eventi estremi si verificano ovunque e le soluzioni e azioni possibili vanno messe in campo da ognuno di noi, in base alle proprie possibilità, in modo corale.

Si valutano entrambe in una linea temporale che parte da oggi fino alle generazioni future, perché le condizioni di emergenza si stanno già verificando in tutto il mondo e le conseguenze delle nostre scelte di oggi influiranno sull’oggi e sul domani nostro, dei nostri figli e dei nostri nipoti. In modo meno grave se agiamo subito e con determinate scelte, in modo molto più grave se non facciamo nulla, o molto poco.

Ecco perché non è possibile trattarlo come un semplice cambiamento del clima.

Fa parte della serie: Capire la crisi climatica

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche