Venipedia®

L’idea di istituire un museo all’interno della Basilica di San Marco venne a Pietro Saccardo, Proto di San Marco a partire dal 1887.

Il piano originale, interrotto in seguito alla caduta del campanile nel 1902, prevedeva di riunire il materiale espositivo all’interno delle sale sopra al nartece, nell’ala Nord-Ovest . Per vedere finalmente attuato il progetto di Saccardo si dovette aspettare il 1927, anno di apertura ufficiale del museo (Il Proto allora era Luigi Marangoni).

L’area espositiva è stata ampliata a partire dal 1986 e ad oggi comprende anche la Sala Ongania e la sala dei banchetti. Quest’ultima, scoperta recentemente costituiva un punto di raccordo con la residenza dogale, salvo poi essere incorporata all’interno della basilica a partire dall’Ottocento. Al suo interno i possono ammirare gli affreschi di Jacopo Guarana.

Galleria immagini

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche