Venipedia®

Nobile casato probabilmente originario della Catalogna (Girona); nel 1400 si trasferì in Francia, ad Avignone (alcuni attribuiscono a questa città l'origine della famiglia), poi passò in Italia, prima a Firenze e poi a Venezia.

Noti per le immense ricchezze di cui disponevano, i Labia vennero iscritti al patriziato veneziano nel luglio 1646 grazie al loro contributo di 100.000 ducati offerto alle casse della Serenissima, a copertura delle spese belliche che Venezia stava sostenendo nella guerra di Candia contro i Turchi.

Carlo Labia, che morì nel 1701, fu vescovo d'Adria e arcivescovo di Corfù.

La tradizione narra che i Labia, per dimostrare la loro ricchezza, organizzassero dei fastosi banchetti durante i quali, alla fine del pasto, lanciavano le loro migliori stoviglie dorate e d'argento, nel Canal Grande, gridando: "L'abia o no l'abia, sarò sempre Labia". La scaltrezza popolare però racconta che il giorno successivo la servitù recuperasse i preziosi oggetti in quanto, nel punto in cui venivano gettati, si posizionavano preventivamentedelle reti.

Galleria immagini

Stemma della famiglia Labia.

Sfrutti a pieno i contenuti e la qualità di Venipedia, contribuisci a creare un futuro migliore grazie a Venipedia Virtuosa. Puoi disdire quando vuoi. Abbonati alla qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno (offerta limitata)

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati

Ottieni il massimo, rendi migliore il futuro. Attivamente.
Il tuo abbonamento ci aiuta a supportare le realtà meritevoli e contribuisce a creare un futuro migliore per tutti, grazie a Venipedia Virtuosa: insieme a noi, contribuisci infatti alla piantumazione costante di nuovi alberi in Amazzonia e allo sviluppo di nuove tecnologie per la rimozione del carbonio dall’atmosfera.

Nessun vincolo richiesto, puoi disdire quando vuoi.
Il tuo sistema di pagamento verrà addebitato automaticamente, in anticipo. Tutti gli abbonamenti si rinnovano automaticamente. Puoi disdire quando vuoi prima del successivo rinnovo. Gli abbonamenti rinnovati non sono rimborsabili. In caso di disdetta successiva alla data di rinnovo, avrai accesso per tutto il periodo attivo fino alla data di rinnovo successiva prevista, dopo la quale non avrai più accesso e nessun ulteriore importo ti sarà addebitato. Offerte e prezzi sono soggetti a cambiamento senza nessun preavviso.

Leggi anche