Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 1 minuto

Il luogo ideale per gli amanti della cultura e dell'arte giapponese, cinese e indonesiana.

Le armature, le armi da combattimento e i pugnali ti faranno ripensare ai numerosi film sui samurai mentre, osservando le vesti delle dame, facilmente potrai immaginare di assistere ad un piacevole intrattenimento musicale e danzante di una geisha.

Il Museo rappresenta una delle più importanti e consistenti collezioni europee d'arte giapponese del periodo Edo (1600-1868) ma sono presenti anche delle sezioni riservate ad altre civiltà asiatiche (Cina e Indonesia).

Nello specifico, dell'arte giapponese sono presenti:

  • le armature usate principalmente nelle parate, perfette copie delle originali, composte da un elmo, kabuto, con cimiero, una maschera, men, una gorgiera a lamine e la corazza;
  • tipici mobiletti e porta spade e astucci per spade;
  • jingasa, cappelli in legno laccato da guerra;
  • numerose tipologie di armi (tachi, katana, tanto), pugnali, lance, alabarde, armi da fuoco e armi da taglio in genere;
  • un considerevole numero di strumenti musicali utilizzati per i principali generi di musica tradizionale;
  • abiti per dame del periodo Edo.

Oltre a questi importanti pezzi, è presente un repertorio di porcellane cinesi che risalgono ai periodi Ming e Qing ed, infine, una sezione del museo dedicata al teatro delle Ombre, Wayang, tipicamente indonesiano.

Altri luoghi da scoprire

Prima pubblicazione: Mercoledì, 05 Settembre 2012 — Ultimo aggiornamento: Lunedì, 07 Novembre 2016

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.