Venipedia®

Sulla facciata della chiesa si può notare una targa che indica le date di costruzione e le sue ristrutturazioni.

È tra le più antiche della città e dedicata ai fratelli di Aquileia Canzio, Canziano e Canzianella martiriati durante le persecuzioni del 284 - 305 di Diocleziano e Massimiliano. L'ultima ristrutturazione risale al XVIII secolo.

Al suo interno non ci sono opere di grandissimo valore, ma è comunque da ricordare la decorazione scultorea di Clemente Moli e le due cappelle, una dedicata a San Massimo dei Widmann e l'altra detta del Crocefisso dedicata a San Filippo Neri.

Si racconta che questo luogo di culto, proprio per la sua posizione defilata e al riparo da occhi indiscreti, sia stato scelto da Giacomo Casanova come scenario per scambiare una comunicazione epistolare d'amore tra lui e una monaca misteriosa dalle iniziali M. M.

 

Galleria immagini

Particolare del campanile.
La chiesa di San Canciano figura intera.

Viaggiare è meraviglioso, se viaggi nella conoscenza lo è doppiamente. Con Venipedia Supporter ricevi la newsletter Cinque dall'Enciclopedia, ogni lunedì alle 9 in punto. In più è un buon modo per aiutarci a rendere questo viaggio insieme sempre più partecipativo, confortevole, utile e stimolante: nella conoscenza, nella scoperta, nell’esplorazione, nella bellezza, nell’ispirazione e in quanto può migliorare il futuro di tutti noi. Giorno dopo giorno. Supporta la qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati a Venipedia Supporter

Venipedia Supporter è un abbonamento annuale che ti dà accesso a servizi aggiuntivi (come la newsletter Cinque dall'Enciclopedia e l'area La tua voce, che si rinnova automaticamente alla scadenza se non decidi di disdirlo o sospenderlo, dalla tua area personale (devi avere un account Venipedia).

Leggi anche