Venipedia®

La Laguna poliglotta di Aldo. Ebraico, arabo e altri saperi esotici nell'officina manuziana

Dalle pagine del Polifilo al sogno, naufragato, di un’accademia trilingue, Aldo si mostra assai sensibile agli esotismi di fine Quattrocento. L'amicizia con Giovanni Pico, la misteriosa influenza dell'opera di Francesco Colonna, la frequentazione di eruditi tedeschi già malati d'Oriente sono gli ingredienti di un multilinguismo manuziano che vale la pena di (ri)scoprire.

Relatore della conferenza: Giulio Busi - Professore ordinario alla Freie Universität di Berlino

Italiano

Aldo Manuzio e la stampa con caratteri ebraici

Aldo Manuzio non realizzò il suo programma di stampare libri con caratteri ebraici o per mancanza dei finanziamenti necessari o per mancanza di collaboratori preparati. Egli non riuscì a coinvolgere nel suo progetto Gershom Soncino (m. 1534), il maggior tipografo ebreo del suo tempo, che nel 1500-1501 si era recato a Venezia probabilmente per impiantarvi una tipografia.

Relatore della conferenza: Giuliano Tamani - Ex docente presso la facoltà di Lingue e letterature straniere dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

Italiano

Presentazione del libro di Christina M. Anderson: The Flemish Merchant of Venice (Cavalino Treporti)

Christina M. Anderson presenta il suo nuovo volumen intitolato The Flemish Merchant of Venice.

Una ricostruzione esaustiva dei complessi rapporti che Daniel Nijs, mercante fiammingo che visse a Venezia la maggior parte della sua vita, intrattenne nel mondo del commercio veneziano, fornendo uno spaccato ricco e preciso di come si muoveva nelle complesse operazioni di mercatura, e ricostruendo a tutto tondo il ruolo che seppe ritagliarsi sul palcoscenico della Venezia del primo Seicento.

Italiano

Aldo Manuzio, i suoi lettori e il mercato internazionale del libro

Fin dai tempi della loro produzione, le edizioni Aldine furono ambite e collezionate dagli intellettuali dell’Europa rinascimentale. Nonostante botteghe e agenti specializzati si occupassero della loro diffusione, talvolta il mercato in sé non era sufficiente. Le Aldine furono, forse più di ogni altra edizione a stampa, diffuse attraverso circuiti privati; usate come modelli nelle stamperie di tutta Europa e a volte persino falsificate.

Italiano

Presentazione del libro di Christina M. Anderson: The Flemish Merchant of Venice (Biblioteca Nazionale Marciana)

Christina M. Anderson presenta il suo nuovo volumen intitolato The Flemish Merchant of Venice.

Una ricostruzione esaustiva dei complessi rapporti che Daniel Nijs, mercante fiammingo che visse a Venezia la maggior parte della sua vita, intrattenne nel mondo del commercio veneziano, fornendo uno spaccato ricco e preciso di come si muoveva nelle complesse operazioni di mercatura, e ricostruendo a tutto tondo il ruolo che seppe ritagliarsi sul palcoscenico della Venezia del primo Seicento.

Italiano