Venipedia®

Ricevi un contenuto come questo, ogni giorno nella tua e-mail
Un contenuto al giorno, per te è la newsletter che ti tiene compagnia, alle 8 del mattino (e sì, puoi sospenderla quando vuoi).

Per attivarla accedi con il tuo account o creane uno nuovo.

Nicolò Tron fu il 68° doge della Serenissima (1471-1473).

Dimmi di più

Aveva 74 anni (era nato nel 1399) e non possedeva un gran passato politico, eccetto la copiosità delle sue donazioni in favore della Repubblica che le male lingue attribuivano ad una sorta di lavaggio della propria coscienza per l’esercizio di un’attività ignobile, l’usura.

Ma il nuovo doge, sposato con Dea Morosini aveva appena offerto in sacrificio alla patria, nella caduta di Negroponte (1470), il proprio figlio Giovanni ed era procuratore di S. Marco de supra dal 12 aprile 1466.

I festeggiamenti per il suo insediamento furono particolarmente fastosi con elargizione di monete non solo al popolo ma anche a chierici e canonici.

Il grande merito di Nicolò Tron fu quello di rimettere ordine nelle finanze pubbliche dissestate dalle lotte contro i turchi.

Molto abile nel maneggio del denaro, egli non toccò le fasce di popolazione meno abbienti, ma introdusse invece un’imposta sui patrimoni più consistenti, ridusse gli stipendi pubblici più elevati e svalutò (forse per la prima volta nella storia) la moneta veneziana mediante l’introduzione della lira d’argento (chiamata in suo onore trono), della mezza lira d’argento e del bagattino di rame.

Fu sepolto nella Chiesa dei Frari. Il suo monumento funebre, forse il più grandioso di tutto il Rinascimento, fu opera di A. Rizzo ed è collocato di fronte a quello del suo predecessore, Francesco Foscari.

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Nicolò Tron
Lo stemma del doge Nicolò Tron

Fin dal primo giorno abbiamo scelto un approccio differente: non riempire le pagine di pubblicità, non dipendere da investitori esterni e rendere disponibili i contenuti accessibili per chiunque, perché crediamo che la cultura non debba avere barriere. In questi 8 lunghi anni abbiamo scelto l'indipendenza, costruendo e autofinanziando in modo autonomo ciò che è oggi l'unica enciclopedia sull'argomento Venezia, accessibile a tutti, in modo fresco e sempre innovativo, visitata da centinaia di migliaia di persone all'anno, da tutto il mondo. È anche la tua bussola personale, grazie alle mappe che ti mostrano dove sono i luoghi di cui parliamo e come arrivarci, semplicemente premendo un pulsante. Gratuitamente. La nostra indipendenza editoriale è vitale, solo in questo modo possiamo continuare a produrre sempre più contenuti di alta qualità, verificati e aggiornati. Solo così possiamo inventare, costruire e rendere disponibili strumenti innovativi. Ora abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Supporta la qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno e ricevi la newsletter settimanale "Cinque dall'enciclopedia".

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Supporta Venipedia

Il tuo contributo non costituisce donazione, è un abbonamento annuale che ti dà accesso a servizi aggiuntivi. Il rinnovo di 29€ dell'abbonamento annuale è automatico. Puoi comunque metterlo in pausa o annullare il rinnovo, in qualunque momento, dalla tua area personale.

Leggi anche