Venipedia®

Giovanni Soranzo fu il 51° doge della Serenissima (1312-1328).

Era nato nel 1240 e dunque aveva 72 anni.

In gioventù era stato podestà a Chioggia e Ferrara, ma si era anche distinto come ammiraglio contro i genovesi nella presa di Caffa (1296).

Pochi anni prima di diventare doge era stato eletto procuratore di San Marco (15 marzo 1309).

Il suo dogado fu tranquillo e cominciò con una bella mossa diplomatica grazie a Francesco Dandolo, ambasciatore ad Avignone: il papa Clemente V tolse (1313) la scomunica alla città.

Sul fronte politico, con l’Istria e la Dalmazia il nuovo doge instaurò nuovi e proficui rapporti. La pace portò i suoi frutti: si rinegoziarono e ristabilirono i trattati commerciali con il ducato di Brabante (antica provincia dei Paesi Bassi), con le Fiandre e Bruges, e con l’imperatore di Tabriz, in Persia.

Fu sepolto in un’arca collocata nel battistero di San Marco. Dopo questa sepoltura si decise che niun doxe ni altri se possa sepelir a S. Marcho.

(gidi)

Altre persone da conoscere

Pubblicato: Giovedì, 04 Aprile 2013 — Aggiornato: Giovedì, 15 Marzo 2018