Venipedia®

Ricevi un contenuto come questo, ogni giorno nella tua e-mail
Un contenuto al giorno, per te è la newsletter che ti tiene compagnia, alle 8 del mattino (e sì, puoi sospenderla quando vuoi).

Per attivarla accedi con il tuo account o creane uno nuovo.

Antonio Priuli fu il 94° doge della Serenissima (1618-1623).

Dimmi di più

Aveva 70 anni (era nato il 10 maggio 1548).

Uomo devoto e benvoluto dal popolo per la sua magnanimità e sagacia politica.

Aveva sposato Elena Barbarigo, morta prima della sua elezione a doge, che gli aveva dato 14 figli (6 maschi e 8 femmine) e di questi due maschi si dedicarono alla vita ecclesiastica e sette femmine a quella claustrale.

Dopo aver servito fedelmente la Repubblica, combattendo a Famagosta (1571) o rappresentandola come ambasciatore presso il re di Francia o presso il papa, era stato eletto procuratore di S. Marco de citra (3 luglio 1602).

L’evento più dirompente del suo dogado fu l’esplosione della Congiura di Bedmar che mirava a destabilizzarne il governo.

Venne sepolto nella Chiesa di S. Lorenzo (Castello). 

 

 

 

 

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Priuli Antonio
Lo stemma del doge Antonio Priuli

Viaggiare è meraviglioso, se viaggi nella conoscenza lo è doppiamente. Con Venipedia Supporter ricevi la newsletter Cinque dall'Enciclopedia, ogni lunedì alle 9 in punto. In più è un buon modo per aiutarci a rendere questo viaggio insieme sempre più partecipativo, confortevole, utile e stimolante: nella conoscenza, nella scoperta, nell’esplorazione, nella bellezza, nell’ispirazione e in quanto può migliorare il futuro di tutti noi. Giorno dopo giorno. Supporta la qualità di Venipedia, con soli 29€ l'anno

Sempre tuoi,
i Mastri Venipediani

Abbonati a Venipedia Supporter

Venipedia Supporter è un abbonamento annuale che ti dà accesso a servizi aggiuntivi (come la newsletter Cinque dall'Enciclopedia e l'area La tua voce, che si rinnova automaticamente alla scadenza se non decidi di disdirlo o sospenderlo, dalla tua area personale (devi avere un account Venipedia).

Leggi anche