Venipedia®

Giovanni Pesaro fu il 103° doge della Serenissima (1658-1659).

Dimmi di più

Aveva 69 anni, apparteneva al ramo della famiglia che fra il 1679 e il 1718 fece costruire dal Longhena il palazzo barocco sul Canal Grande, Ca’ Pesaro, appunto (S. Polo).

Nel passato del doge c’era qualche macchia. Al tempo della guerra di Castro (1641) aveva abbandonato la difesa di Pontelagoscuro e permesso ai suoi soldati di abbandonarsi alle violenze e ai furti.

Processato, si era in seguito riabilitato sostenendo in Senato la necessità di continuare la guerra contro i turchi e offrendo 6mila ducati alla patria.

È sepolto nella Chiesa dei Frari in un maestoso monumento disegnato da B. Longhena ed eretto a 10 anni dalla morte con le sculture di Melchiorre Barthel (1625-1672). 

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Giovanni Pesaro
Lo stemma del doge Giovanni Pesaro

Leggi anche