Venipedia®

Michele Morosini fu il 61° doge della Serenissima (10 giugno - 16 ottobre 1382).

Già membro della Quarantia.

Aveva 74 anni (era nato nel 1308), era colto, ricchissimo, aveva fatto le sue fortune con la mercatura e durante la guerra di Chioggia (1379-1381) aveva speculato sull’acquisto delle case svendute dai proprietari bisognosi di soldi.

In gioventù aveva passato anche qualche giorno in galera per essersi comportato come la maggior parte dei ragazzi-bene viziati del tempo: andare di notte a far bravate, ovvero riuscire ad infilarsi sotto le coperte di povere ragazze o monache e abusarne.

Fu colpito dalla peste e venne sepolto nella Chiesa di S. Giovanni e Paolo (Castello).

Il suo monumento funebre è una delle opere più ammirevoli dell’arte gotica a Venezia: la figura giacente del doge è dai più attribuita alla bottega dei Dalle Masegne.

(gidi)

Altre persone da conoscere

Pubblicato: Giovedì, 04 Aprile 2013 — Aggiornato: Giovedì, 01 Giugno 2017