Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Francesco Morosini fu il 108° doge della Serenissima (1688-1694).

Aveva 70 anni (era nato nel 1618).

Fu eletto all’unanimità con un unico scrutinio il 3 aprile 1688. Il sigillo e il corno ducale gli vennero spediti ad Egina il 26 maggio 1688, dove si trovava per la guerra contro i turchi nella veste di capitano generale da mar.

Il 21 aprile 1668, prima di essere eletto doge, era stato creato cavaliere di S. Marco in virtù dei suoi meriti militari come capitano generale da mar.

Tornò a Venezia il 10 gennaio 1690, ma dopo la morte del nuovo capitano generale da mar, Girolamo Corner, i turchi rialzarono la testa. Il 24 maggio 1693 Morosini fu quasi costretto a riprendere il comando della flotta e ad essere nominato per la terza volta capitano generale da mar: riconquistò alcune isole, ma poi si ammalò e morì a Nauplia il 6 gennaio 1694.

La salma fu trasportata fino a Venezia e tumulata nella Chiesa di S. Stefano (S. Marco). Il sigillo tombale fu lavorato da Filippo Parodi. È celebrato nel Panteon Veneto con un busto dello scultore Angelo Cameroni conservato a Palazzo Ducale.

Famoso in tutta Europa per la sua magnifica difesa di Candia, si distinse, sin dal 1651, per l’inflessibile resistenza che oppose ai turchi. Nel 1688 conquistò il Peloponneso, Corinto, Sparta e Atene, il che gli valse l’appellativo di Peloponnesiaco.

 

(gidi)

Altre persone da conoscere

Prima pubblicazione: Venerdì, 05 Aprile 2013 — Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 19 Giugno 2013

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.