Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 1 minuto

Giovanni Mocenigo fu il 72° doge della Serenissima (1478-1485).

Aveva 70 anni (era nato il 26 ottobre 1409) ed era fratello del doge Pietro (1474-1476).

Durante il suo dogado firmò una pace che sanzionò la fine della guerra con i turchi (1479), ma costrinse la Repubblica a rinunciare a Negroponte, Lemno e Argo, a perdere in Albania, tra l’altro, Scutari, mantenendo però alcuni porti sulla costa, come Dulcigno, Antivari e Budua, e conservando il permesso di commerciare liberamente in tutti i paesi dell’impero turco previo pagamento di un tributo annuale di 10mila ducati.

Fu in seguito coinvolto nella guerra di Ferrara o del sale (1482-1484) e, a causa degli sviluppi di quella guerra, Venezia subì prima l’interdetto (1483) e poi la scomunica (1484) di Sisto IV , ma con la Pace di Bagnolo (1484) acquistò definitivamente il Polesine.

Morì di peste come la moglie Taddea Michiel e fu sepolto nella Chiesa di S. Giovanni e Paolo (Castello).

Il monumento funebre, opera di Pietro e Tullio Lombardo, venne completato all’inizio del Cinquecento.

(gidi)

Altre persone da conoscere

Pubblicato: Venerdì, 05 Aprile 2013 — Aggiornato: Giovedì, 06 Giugno 2013

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.