Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Alvise Mocenigo I fu l'85° doge della Serenissima (1570-1577).

Aveva 63 anni (era nato nel 1507).

Uomo colto e membro dell’Accademia della Fama, rifuggì la mercatura e fu protettore delle scienze, delle lettere e delle arti.

Ricoprì numerosi incarichi diplomatici e fu tra l’altro ambasciatore presso l’imperatore Carlo V e i pontefici Paolo IV e Pio IV, infine dal 17 febbraio 1565 m.v. procuratore di S. Marco de ultra.

Il suo dogado non fu sereno, vide la vittoria sui turchi a Lepanto (1571), ma anche la pace poco onorevole che a causa dello scioglimento della lega cristiana sancì la perdita di Cipro, l’incendio di Palazzo Ducale (1574) e l’arrivo a Venezia, nello stesso anno, di Enrico III di Polonia (in transito da Venezia per andare a cingere la corona di re di Francia), ma anche una terribile peste (1575) che dopo aver mietuto quasi 50mila vittime si placò e la Repubblica decise la costruzione di un tempio votivo dedicato al Redentore.

Fu sepolto accanto alla moglie Loredana Marcello nella Chiesa di S. Giovanni e Paolo (Castello): la tomba di famiglia occupa la controfacciata della chiesa. Il monumento fu iniziato nel 1580 da G. Grapiglia e portato a compimento nel 1646 da F. Contin.

(gidi)

Altre persone da conoscere

Pubblicato: Venerdì, 05 Aprile 2013 — Aggiornato: Mercoledì, 19 Giugno 2013

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.