Venipedia®

Pasquale Malipiero fu il 66° doge della Serenissima (1457-1462).

Dimmi di più

Aveva 65 anni (era nato nel 1392), era procuratore di S. Marco de ultra, anche se non aveva avuto grandi trascorsi né meriti particolari, a parte forse l’essere stato tra i più accaniti contro Francesco Foscari.

La sua casata era comunque ritenuta molto antica, derivata forse da Pilemene, re di Paflagonia, venuto in Italia da Troia con Antenore.

Del suo dogado si segnala il fatto che fu il primo ad indossare abiti di seta, mentre la moglie, Giovanna Dandolo, diede inizio alla lavorazione dei merletti, un’attività trasformata in seguito in una vera e propria industria da Morosina Morosini.

Il dux pacificus, così era soprannominato, fu sepolto nella Chiesa di S. Giovanni e Paolo. Il monumento funebre è attribuito allo scultore Pietro Solari detto il Lombardo. Un suo ritratto si trova nel museo di Boston.

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Pasquale Malipiero
Lo stemma del doge Pasquale Malipiero

Leggi anche