Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 2 minuti

Nei suoi oltre mille anni, al governo della Repubblica di S. Marco si sono avvicendati 120 Dogi che, con l’istituzione della Promissione Ducale (1192) e a partire dalla fine del XIII° secolo, erano eletti con una complicata proceduta dal Maggior Consiglio, massima espressione delle famiglie aristocratiche del patriziato veneziano.

Nel tempo di maggiore splendore, il Doge è un magnifico sovrano che, per lo sfarzo che lo circonda e per le dorate e seriche vesti, ricorda gli Imperatori romani d’Oriente, sia che lo si immagini nei lussuosi ambienti del suo regale Palazzo Ducale, sia nelle funzioni religiose nella sua meravigliosa Cappella d’oro di S. Marco, o nel rosso dorato Bucintoro allo Sposalizio del Mare, o quando presiede il consesso sovrano del patriziato veneziano nella Sala del Maggior Consiglio, o nelle sue partecipazioni alle pubbliche feste e cerimonie.

E il mondo della cartolina non poteva trascurare questo importante personaggio e numerosi Editori (Vendrasco-Fiecchi, Pellizzato, Gobbato ecc.) hanno pubblicato bellissime serie che risaltano i ritratti dei nobili succeduti nella carica ducale.

La serie certamente più conosciuta è quella dell’Editore Ferdinando Gobbato, denominata “Venezia ed i suoi 120 Dogi”.

La serie, composta da 24 cartoline inserite in una bustina raccoglitore, illustra i ritratti dei Dogi divisi per periodo storico, indicando il nome, lo stemma araldico della famiglia e il periodo di governo.

Tutti i ritratti sono inseriti in belle vedute di Venezia, con a margine l’indicazione della veduta e interessanti notizie storiche riferite ai singoli Dogi.

Qui in anteprima il fronte di alcune delle cartoline e della bustina contenitore.

(mr)

Altre persone da conoscere

Pubblicato: Lunedì, 27 Maggio 2013 — Aggiornato: Lunedì, 13 Novembre 2017

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.