Venipedia®

Nicolò Contarini fu il 97° doge della Serenissima (1630-1631).

Era nato il 26 settembre 1553 e aveva 77 anni.

Era un uomo di grande cultura, aveva studiato filosofia ed era stato nominato storiografo pubblico, ma alla fine scrisse soltanto sugli eventi che andavano dal 1597 al 1604.

Il suo fu un dogado assai breve e molto amaro: iniziò con una sconfitta militare a Valeggio (25 maggio 1630), alla quale seguì una pace senza soddisfazioni (Ratisbona, ottobre 1630), proseguì con l’esplosione della peste (giugno 1630) e si concluse con la sua morte il giorno dopo la posa della prima pietra del tempio votivo della Madonna della Salute che nella Chiesa di S. Marco egli stesso aveva solennemente annunciato di voler costruire per vincere il morbo.

Fu sepolto nella Chiesa di S. Maria Nova e i suoi resti furono dispersi quando l’edificio sacro venne demolito (1852). 

(gidi)

Scopri il libro-agenda sui Dogi veneziani
da collezionare e regalare: libro-agenda dei Dogi veneziani, agenda perpetua e libro.

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Nicolò Contarini
Lo stemma del doge Nicolò Contarini

Altre persone da conoscere

Pubblicato: Venerdì, 05 Aprile 2013 — Aggiornato: Martedì, 25 Settembre 2018