Venipedia®

Domenico Contarini II fu il 104° doge della Serenissima (1659-1675).

Dimmi di più

Aveva 74 anni o forse 78 (era nato il 28 gennaio 1585, altri dicono 1581).

Personaggio poco celebre fu però rispettato dal popolo perché non era mai stato borioso o prepotente.

Sotto di lui cambiò la moda: si abbandonarono gli Zoccoli per le più comode scarpette indossate per prime dalle figlie del doge. Fu poi la volta della parrucca (1668).

All’esterno infuriò la guerra con i turchi che nel 1645 avevano manifestato la volontà di impossessarsi dell’Isola di Creta/Candia, vero centro dell’impero commerciale veneziano, con il pretesto che tra le insenature dell’isola trovavano rifugio i pirati che colpivano le coste e i convogli turchi. Creta infine cadeva nelle mani dei turchi (1669).

Finita la guerra, la Repubblica cercò di ripristinare le rotte mercantili, ferme da quasi 20 anni a seguito delle ostilità, e di pareggiare il bilancio, cosa che venne realizzata nel 1679, pochi anni dopo la morte del doge, avvenuta a 90 o forse 94 anni.

Fu sepolto nella tomba di famiglia nella Chiesa di S. Beneto. 

 

(gidi)

Galleria immagini

Incisione raffigurante il doge Domenico Contarini II
Lo stemma del doge Domenico Contarini II

Leggi anche