Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Domenico Contarini I fu il 30° doge della Serenissima (1043-1071).

Al di là delle guerre contro Zara, indomita città dalmata, del recupero di Grado, occupata dal patriarca di Aquileia, e della vittoria in Puglia sui normanni, il nuovo doge non dovette affrontare grandi controversie.

Sottomessa Zara, ripresa Grado (1042) e ricostruita dopo l’incendio da parte del patriarca di Aquileia, Contarini fu nominato dal basileus prima archiproto e poi magister.

Durante il suo dogado ci furono grandi benefici, anche perché il doge continuò nell’operato del suo predecessore Domenico Flabanico il quale, attraverso l’espansione agricola nell’entroterra del Po e il rafforzamento della flotta navale, era riuscito a creare nuove potenzialità economiche e nuove alleanze.

Durante il suo dogado si ricostruì la Chiesa di S. Marco (1063) con l’idea di farla diventare la più fastosa della città.

Morì di morte naturale nel 1071 e fu sepolto nella Chiesa di S. Nicolò del Lido da lui fatta erigere nel 1053.

Dal 1640 il suo avello che si trovava nella sacrestia fu posto in facciata con un busto del doge. 

 

 

 

(gidi)

Altre persone da conoscere

Pubblicato: Venerdì, 29 Marzo 2013 — Aggiornato: Giovedì, 13 Giugno 2013

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.