Venipedia®

Introduciti all'interno della Basilica di San Marco, il simbolo per eccellenza di Venezia, e scopri i suoi segreti: il patrimonio marciano è immenso e si snoda tra i Mosaici, i Tessili, la Quadriga e molto altro ancora.

Ti imbatterai nella sala dei banchetti impreziosita dai libri corali e dai tessili antichi, incontrerai i cavalli di San Marco, capolavori in bronzo e, infine, pregevoli ed vetusti frammenti di mosaico della Basilica, raccolti in particolari contenitori chiamati cassine.

Dimmi di più:

L’idea di istituire un museo all’interno della Basilica di San Marco venne a Pietro Saccardo, Proto di San Marco a partire dal 1887.

Il piano originale, interrotto in seguito alla caduta del campanile nel 1902, prevedeva di riunire il materiale espositivo all’interno delle sale sopra al nartece, nell’ala Nord-Ovest . Per vedere finalmente attuato il progetto di Saccardo si dovette aspettare il 1927, anno di apertura ufficiale del museo (Il Proto allora era Luigi Marangoni).

L’area espositiva è stata ampliata a partire dal 1986 e ad oggi comprende anche la Sala Ongania e la sala dei banchetti. Quest’ultima, scoperta recentemente costituiva un punto di raccordo con la residenza dogale, salvo poi essere incorporata all’interno della basilica a partire dall’Ottocento. Al suo interno i possono ammirare gli affreschi di Jacopo Guarana.

Galleria immagini

Micro Guide correlate

Dalla Torre dell'Orologio al Ponte dei Sospiri

1 ora e 30 minuti circa€ 3,99

Altri luoghi da scoprire

Pubblicato: Martedì, 29 Maggio 2012 — Aggiornato: Mercoledì, 29 Agosto 2018