Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 2 minuti

Sorto per desiderio e dedizione del suo ideatore, il patrizio Teodoro Correr, appassionato collezionista.  

Le magnifiche sale neoclassiche costituiscono la perfetta cornice alle sculture di Antonio Canova, le apprezzabili testimonianze storiche illustrano le vicende di vita quotidiana veneziana, il suggestivo allestimento consente la migliore esposizione della pinacoteca di scuola veneziana dalle origini ai primi del 500.
Questo e molto altro troverai all'interno del Museo Correr.

La raccolta ha sede dal 1922 in Piazza San Marco, negli spazi dell’Ala Napoleonica e occupa in parte le Procuratie Nuove; l'entrata al museo è raggiungibile dall'incantevole portico del Palazzo.

Il nome del museo deriva nome da Teodoro Correr, patrizio dell'omonima famiglia veneziana Correr, accorto e appassionato collezionista.
Come da sue volontà, quando morì, donò alla città lagunare la sua collezione d’arte, così come il suo Palazzo a San Zan Degolà nel quale la raccolta era custodita.

Nel testamento ha voluto che venissero definite le modalità di apertura della casa al pubblico e agli studiosi, il numero di persone e le risorse necessarie a garantire il corretto funzionamento. Queste precise disposizioni fanno capire le intenzioni del suo donatore: realizzare un luogo di conservazione, esposizione, raccolta e fruizione di oggetti di varia natura, oltre che un luogo di cultura per gli studiosi.

Vincenzo Lazari si prese in carico il compito di catalogare la raccolta di opere (esposta al pubblico a partire dal 1836) suddividendo i materiali, occupandosi delle nuove donazioni, effettuando acquisti, sollecitando restauri e di organizzare il museo come da volontà del Correr, con un percorso espositivo e come luogo di studio.

Il continuo accrescere del patrimonio artistico grazie a nuovi lasciti, donazioni e acquisizioni acconsentì l'istituzione dei Musei Civici di Venezia, articolata nel passato in una serie di sezioni distaccate fino a costituire l’attuale sistema unificato di tutte le sedi museali sotto un’unica direzione.

Altri luoghi da scoprire

Prima pubblicazione: Martedì, 29 Maggio 2012 — Ultimo aggiornamento: Venerdì, 21 Ottobre 2016

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.