Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 1 minuto

Costeggia questo tempio mentre percorri Strada Nuova verso Rialto e immergiti nel suo vivace campo. Al centro troverai la statua di fra Paolo Sarpi, religioso che si oppose con passione alla Curia per difendere le prerogative della Repubblica veneziana.

Ricorda di visitare anche l'omonima chiesa presente nell'isola di Torcello: sono riposte le reliquie della Santa Fosca provenienti dalla Libia.

La sua realizzazione deriva dal culto dell'omonima santa il cui corpo, nel X secolo, venne trasportato all'isola di Torcello; questo, secondo la tradizione, sembrano le origini dell'edificio ma si hanno notizie certe solo in merito alla sua prima ristrutturazione (1297).

Subì numerose ristrutturazioni, anche a causa di eventi accidentali: nel 1410 una forte bufera abbattè il campanile mentre nel XVIII un incendio danneggiò la chiesa la quale potè essere ricostruita solo grazie al contributo in denaro della famiglia Donà.

All'interno, si presenta in un'unica navata, 4 altari alle pareti e due piccole cappelle di lato al presbiterio di forma quadrata.

Nel centro del Campo S. Fosca si trova una statua in bronzo del 1892 realizzata da Emilio Marsili, monumento a fra Paolo Sarpi consigliere religioso della Repubblica di Venezia, che fu aggredito e gravemente ferito da sicari papali la sera del 5 ottobre 1607, per essersi battuto a difesa della libertà e indipendenza della Repubblica Veneta dagli interventi della Curia papale.

Altri luoghi da scoprire

Prima pubblicazione: Lunedì, 14 Maggio 2012 — Ultimo aggiornamento: Mercoledì, 13 Gennaio 2016

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.