Venipedia®

Tempo di lettura: 1 minuto

Scendendo dalla fermata del vaporetto e dirigendosi verso Rialto, ci si imbatte subito in questo luogo di culto e nel relativo campo di San Silvestro.

La chiesa fu costruita nel IX secolo per volere della famiglia Andrearda o Giulia, ma diverse cronache ne attribuiscono la costruzione ad altre famiglie. Si ritiene che questo luogo di culto obbedisse ai patriarchi di Grado i quali, per motivi di salute, si erano trasferiti a Venezia in un palazzo in prossimità di Campo San Silvestro. Vi fu sacerdote Vittore, figlio del doge Orso I Partecipazio, salito al patriarcato di Grado nell'884.

Ebbe diverse ristrutturazioni, l'ultima risalente all'Ottocento, dal 1837 al 1843 su disegno degli architetti Santi e Meduna. Durante una di queste riqualificazioni del luogo, furono vendute molte preziose opere tranne il Battesimo di Cristo del Tintoretto.

La chiesa era sede della Corporazione dei Gondolieri, che qui si riunivano per discutere sull'attività della categoria.

In una casa sita nel Campo omonimo di San Silvestro abitava il celebre pittore Giorgio Barbarelli, detto il Giorgione mentre, nella parrocchia di San Silvestro, nacque il 16 aprile 1703 la poetessa Luisa Bergalli, moglie del conte Gasparo Gozzi.

Altri luoghi da scoprire

Pubblicato: Martedì, 22 Maggio 2012 — Aggiornato: Giovedì, 31 Agosto 2017