Venipedia: molto più di un'enciclopedia di Venezia. – La miglior guida di Venezia.

Tempo di lettura: 2 minuti

Più che un canale, come può essere inteso il Canal Grande, questa è una vera e propria distesa d'acqua.

È su questa distesa che passano tutte le grandi navi da crociera che arrivano a Venezia (più di due milioni di passeggeri all'anno), compresi i ferry boat che transitano le auto dalla terraferma al Lido di Venezia e a Punta Sabbioni. Qui si affacciano anche la Chiesa del Redentore e il Molino Stucky. Ed è da qui che molto spesso si possono godere dei tramonti assolutamente spettacolari.

Nella sua parte finale, in pratica dalla Chiesa delle Zitelle verso l'isola di San Giorgio, ogni estate, in luglio, vengono sparati i fuochi per la Festa del Redentore.

Una cornice unica.

Con una larghezza variabile da 250 metri circa, all'imboccatura proveniente dal Porto di Venezia verso il bacino di San Marco, fino agli oltre 450 metri all'altezza dell'Isola di San Giorgio, è sicuramente il canale del centro storico più grande di tutta la città.

La sua profondità varia tra i 12 e i 17 metri, appositamente creata nell'ultimo secolo per il transito della navi mercantili e da crociera prima, e soltanto da crociera oggi.

È attraverso questo canale, infatti, che oggi si approda in città per mezzo delle grandi imbarcazioni turistiche di linea, dopo essere entrati dalla bocca di porto del Lido (e da cui altrettanto si esce dalla città), attraversando prima l'intero canale che costeggia Sant'Elena, la Riva degli Schiavoni, per poi entrare nel bacino di San Marco e così avviarsi verso la destinazione portuale.

A vederlo dall'alto, il Canal Grande al suo confronto sembra poco più che un rigagnolo tant'è ampia la sua larghezza.

Nelle sue rive si affacciano opere importanti come il Molino Stucky, la Chiesa di Sant'Eufemia,la Basilica del Santissimo Redentore, la Chiesa dei Gesuati, la Chiesa delle Zitelle, i Magazzini del Sale e parte di Punta della Dogana. Si intravede anche la Chiesa della Madonna della Salute, che si affaccia completamente sul Canal Grande.

E' alla fine del canale, partendo dalla Chiesa delle Zitelle e finendo in bacino San Marco, che ogni anno, alla terza domenica di luglio, viene festeggiato il Redentore, con il variopinto e mozzafiato spettacolo pirotecnico. Durante la stessa manifestazione tradizionale, il canale viene attraversato — e chiuso durante tutto lo spettacolo — da un ponte temporaneo di barche, che collega la Chiesa delle Zattere alla Basilica del Santissimo Redentore.

Un viaggio che merita di essere fatto è rientrare dal Lido in ferry boat, all'imbrunire e al tramonto, godendosi l'intero panorama da una posizione assolutamente inusuale.

Prima pubblicazione: Sabato, 23 Giugno 2012 — Ultimo aggiornamento: Domenica, 21 Maggio 2017

Missiva — La newsletter di Venipedia

Ricevi comodamente gli aggiornamenti, le anticipazioni e le novità di Venipedia nella tua casella postale.