Venipedia®

Evento culturale
Mar 25/06/2019
Biblioteca Nazionale Marciana
Ingresso gratuito
Inserito da Biblioteca Nazionale Marciana

La Biblioteca Nazionale Marciana propone, martedì 25 giugno 2019, alle ore 17.00, una visita guidata della durata di un’ora circa alle Stanze dei Ridotti dei Procuratori. La visita guidata, a cura di Susy Marcon, si svolgerà per un  gruppo di massimo 20 persone.

Richiesta la prenotazione on line sul sito della biblioteca: https://marciana.venezia.sbn.it/eventi-e-mostre/visite-guidate?evento=4471

Punto di ritrovo al portone della Libreria Sansoviniana, Piazzetta San Marco 13/a,  alle ore 16.45.

I Ridotti dei Procuratori di San Marco, poi trasformati in Palazzo Reale, ora sale museali della Biblioteca Nazionale Marciana

Nel 1560 era completata la Libreria di san Marco, costruita da Jacopo Sansovino nell'ambito della nuova sistemazione della Piazza che proponeva ormai un polo di magnificenza veneziana davanti al Palazzo e alla Chiesa ducale. La suntuosa sede della Libreria accoglieva i manoscritti donati dal cardinale Bessarione quasi un centinaio di anni prima. La costruzione di stile romanista, su due piani negli ordini dorico e ionico, contava allora 16 arcate disposte verso la Piazza. Il proseguimento della fabbrica verso il molo, a coprire la facciata della Zecca sansoviniana, per il totale di 21 arcate, avvenne tra il 1580 e gli anni '90, ad opera dell'architetto Vincenzo Scamozzi.

La caduta della Repubblica portò alla dispersione degli arredi e al ripensamento degli spazi. Al tempo della seconda dominazione francese su Venezia (1806-1814) si attuarono profonde trasformazioni architettoniche e decorative delle Procuratie nuove, per destinarle a Palazzo Reale.

L'apparato esornativo dei Ridotti dei Procuratori, a seguire rispetto alla Libreria, fu affidato al pittore neoclassico Felice Giani (1758-1823)  coadiuvato dall'ornatista Gaetano Bertolani (1758-1856), che collaborarono con l'architetto Giovanni Antolini. Su questa decorazione si innestano aggiunte e correzioni dovute al pittore Giuseppe Borsato.

I locali già sede dei Ridotti dei Procuratori di San Marco sono stati oggetto di un importante intervento di restauro nel periodo 2015-2017, che ha riportato alla luce il loro assetto del primissimo Ottocento, quando vennero destinati ad ambienti di rappresentanza per il viceré francese, Eugène de Beauharnais, e splendidamente decorati in stile neoclassico in analogia con tutti gli interventi eseguiti negli edifici costituenti il Palazzo Reale.

I locali, già modificati in epoca austriaca, erano stati poi adibiti a uffici della Biblioteca Nazionale Marciana, con le pareti ricoperte da scaffali contenenti importanti collezioni librarie. Le nuove sale museali, aperte al pubblico e inaugurate il 21 Settembre 2017, si inseriscono nel percorso integrato dei Musei di Piazza San Marco.

Ti potrebbe interessare anche...

Pubblicato: Lunedì, 10 Giugno 2019 — Aggiornato: Lunedì, 10 Giugno 2019