Venipedia®

Evento culturale
da Sab 04/06/2016 a Gio 09/06/2016
Campo Santa Margherita
Ingresso gratuito

La kermesse nasce dalla voglia di far vivere Campo Santa Margherita all’insegna della cultura e dello scambio. Nuova linfa vitale ad uno dei campi veneziani più vivaci e allegri, con un occhio al miglioramento della sua sicurezza.

A causa dei recenti fatti di violenza accaduti in Campo Santa Margherita, il luogo da sempre punto d'incontro per gli abitanti e per i numerosi studenti viene oggi considerato a rischio sicurezza. Il Festival di Venezia -in Campo, organizzato dagli esercenti, i residenti e gli studenti da sabato 4 a giovedì 9 giugno 2016 vuole far rinasce Campo Santa Margherita, riportandolo al suo passato glorioso di posto ideale per trascorrere delle ore spensierate in compagnia e intrattenere piacevoli scambi d'opinione.

Gli organizzatori con questo evento intendono raggiungere tre obiettivi:

  • promuovere Campo Santa Margherita come uno spazio riconosciuto e riconoscibile per la possibilità di scambio tra gli attori presenti nella città;
  • divulgare la cultura e la ricerca, in quanto patrimonio materiale e immateriale dell’umanità;
  • attivare processi di democrazia partecipativa, che favoriscano un clima di fattiva collaborazione tra i diversi attori che popolano la città.

Di seguito il programma completo dell'iniziativa:

  • Sabato 4 giugno 2016, ore 21.30
    Se avessi fatto “Dexter”, se avessi fatto “24” ovvero vado a Zanzibar con Gudrun” (prima assoluta). Dell'Associazione "Sul filo della memoria", testo e regia di Federico Corda
  • Domenica 5 giugno 2016 doppio appuntamento:
    Ore 18:30: Tutti parlano di innovazione ma come nasce?. Luca De Biase, giornalista e direttore di Nova 24, l'inserto di Tecnologia e Innovazione de Il Sole 24 ORE in conversazione con Mauro Masiero, dottorando in storia delle arti all’Università Ca’ Foscari di Venezia e autore del programma RCF Classica di Radio Ca’ Foscari
    Ore 21:30: Spettacolo teatrale La favola dell’orsa, tratto da Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile. Con Eleonora Fuser, Michela Mocchiutti e Gerardo Ballistrieri
  • Lunedì 6 giugno 2016 doppio appuntamento:
    Ore 18:30: Essere eco-friendly. Lo stato dell'innovazione ambientale in Italia. Marco Boschini, giornalista, scrittore e presidente dell'Associazione Comuni virtuosi in conversazione con Maria Vittoria Novati, studentessa di lettere moderne all’Università Ca’ Foscari di Venezia e autrice del programma Biosphera di Radio Ca’ Foscari
    Ore 21:30: Spettacolo itinerante Pied de Poule - deportazioni d’amore. Regia di Mattia Berto, 5 performers: Elena Bertocco, Elisa Bertocco, Barbara Prevedello, Stefano Schio e Silvia Trevisan dell'Associazione Mpg Cultura
  • Martedì 7 giugno 2016, tre appuntamenti:
    Ore 18:30: Uomini e Umanoidi, un rapporto da vivere innovativa-mente. Fabrizio Renzi, direttore Tecnologia e Innovazione IBM Italia, Alessandro De Carlo, Presidente dell'Ordine degli Psicologi del Veneto in conversazione con Chiara Bortolini, letterata che collabora con il Distretto Veneziano della Ricerca e dell’Innovazione
    Ore 20:00: Nessuno scompare davvero, romanzo di Catherine Lacey, incontro con l'autrice in conversazione con Martina Testa, grande scopritrice di talenti prima per Minimum Fax e ora per SUR
    Ore 21:30: Interazione simmetrica. Testo e regia di Federico Corda, Associazione "Sul filo della memoria"
  • Mercoledì 8 giugno 2016 doppio appuntamento:
    Ore 18:30: Quando l'innovazione è sociale. Nicolò Groja, Dottorando di Lettere Moderne e Station Manager di Radio Ca’ Foscari in conversazione con Principi Attivi, l'Associazione di promozione sociale che tratta temi di legalità, giustizia sociale, beni comuni, diritti umani, inclusione sociale e intercultura.
    Ore 21:30: Il servitore di due padroni per baracca e burattini, di Carlo Goldoni. Ideato e costruito da Antonella Zaggia e Piermario Vescovo, dell'Associazione Teatro all'Insegna dell'Orso in Peata
  • Giovedì 9 giugno 2016, tre appuntamenti:
    Ore 18:30: Storie dal mondo, quando il digitale apre a mondi (ancora) sconosciuti. Barbara Schiavulli, giornalista, scrittrice di guerra e speaker di Radio Bullets in conversazione con Frullatorio
    Ore 20:00: Grande come l'universo, incontro con l’autore islandese Jón Kalman Stefánsson
    Ore 21:30: Un diamante è per sempre. Spettacolo di fine anno del corso base degli allievi del Teatro A l'Avogaria di Venezia di Stefano Poli. Regia di Piermario Vescovo

Leggi anche