Venipedia®

Esposizione
da Sab 23/01/2016 a Lun 28/03/2016
Casa dei Tre Oci
Ingresso a pagamento

Tre è il numero perfetto, tre sono i percorsi di ricerca su un totale di 5 mostre e 228 fotografie che dal 23 gennaio sono visitabili alla Casa dei Tre Oci.

Un interessante percorso visivo di confronto tra i linguaggi contemporanei e la grande tradizione della fotografia veneziana. Tre i differenti ambiti che interpretano lo stesso filo logico: interpretare la vera essenza della fotografia di oggi muovendosi su una logica di superamento dei generi e superando la trasversalità. Le tre esposizioni, pur essendo completamente distinte a formare dei veri e propri mondi paralleli, sono proiettate pur sempre verso uno sfondo comune, che diviene anche soggetto di alcune delle immagini esposte: Venezia, intesa come città di confronto e di dialogo.

Le tre sezioni del Circolo Fotografico La Gondola è il primo gruppo espositivo a piano terra della Casa dei Tre Oci, nel quale sono presenti 39 immagini di diversi autori legati al tema Lo specchio di Alice, ispirato al racconto di Lewis Carroll “Attraverso lo specchio”, 28 immagini di diversi fotografi il cui filone è intitolato NeroSuBianco che riprende la tendenza fotografica italiana del decennio 1950-1960 (Manfredo Manfroi) e infine una sala è riservata alle tre vincitrici del format Sguardi Femminili del 2015: Francesca Cesari con In the room, Monia Perissinotto con Istanbul e Caterina Burlini con Flora.

Il primo piano nobile è invece occupato dall’esposizione Visions of Venice, curata da Alessandro Luigi Perna che comprende 75 immagini della città dei Dogi realizzate da Roberto Polillo con la tecnica di ripresa ICM — Intentional Camera Movement. Gli scatti sembrano delle “immagini-acquarello” di una Venezia eterna ed eterea, luogo di transito ininterrotto di mercanti, viaggiatori, letterati e artisti, immortalata in momento diversi della giornata e nelle diverse stagioni dell’anno. Non a caso, l’autore si è fatto ispirare da pittori viaggiatori dell'Ottocento, principalmente orientalisti, e artisti quali Delacroix, Matisse, Renoir, Van Gogh, Turner, De Chirico. Questo lavoro rappresenta solo un capitolo del progetto più ampio "Impressions of the World", un lavoro fotografico che tenta di cogliere il Genius Loci di vari paesi del mondo.

L’ultimo piano nobile, invece, è dedicata all’opera di Giulio Obici, Il flâneur detective, a cura di Renato Corsini. Obici è stato, per oltre quarant’anni, editorialista e inviato speciale seguendo le grandi inchieste sul terrorismo e indagando i grandi eventi giudiziari. La mostra riflette il senso dell’osservazione e dell’indagine dell’autore, un flâneur detective che cerca, indaga, coglie e narra i “fatti”. 68 le immagini esposte, di cui 50 inedite, una sorta di diario dell’Italia raccontata attraverso particolari angolazioni di cartelloni pubblicitari, tabelloni elettorali, vie, luoghi-nonluoghi modificati dagli usi, dalle réclames, dalla commercializzazione di tutto. Immagini forti che fanno trasparire la consapevolezza di un senso di decadenza e di mediocrità, di degrado e omologazione verso cui si avviava l’Italia, ulteriormente amplificata dall’uso del bianco e nero. Come ha scritto Gianni Berengo Gardin, “le fotografie di Obici lasciano un segno e diventano momento storicizzante”.

Il progetto Tre Oci è sviluppato in collaborazione con Civita Tre Venezie, con il sostegno di Veneto Banca e Grafica Veneta, e le 5 mostre sono visitabili dal 23 gennaio al 28 marzo 2016, tutti i giorni tranne il martedì dalle ore 10:00 alle ore 19:00.

Venipedia® Mercante consiglia:

Il gioco del filo, di Mersad Berber

Il gioco del filo, di Mersad Berber

Serigrafia a 20 colori con applicazioni di foglia d'oro, di Mersad Berber, cartoncino Fabriano Rosaspina gr. 290, 1000x700 mm. — Opera esposta a: Trieste 1993 — 10 pezzi disponibili / tiratura limitata.

449,00 € – Acquista

Composizione rossa, di Jagoda Buić

Composizione rossa, di Jagoda Buić

Serigrafia a 6 colori di Jagoda Buić, Cartoncino Fabriano, Murillo gr 260, 700x1000 mm. — 10 pezzi disponibili / tiratura limitata.

349,00 € – Acquista

Galleria immagini

Caterina Burlini Flora © Caterina Burlini.
Sestiere di Castello una vecchia edicola all’angolo fra via Garibaldi e riva dei Sette Martiri, 2013 © Roberto Polillo.
Canal Grande, Ca’ Foscari, 2010 © Roberto Polillo.
Gambe sospese, Milano, 2001 © Giulio Obici
Andrea Avezzù 2015 © Archivio Storico Circolo Fotografico La Gondola.
Francesca Cesari In the room ©FrancescaCesari
Vittorio Piergiovanni Cavallino nero, Senza Data © Archivio Storico Circolo Fotografico La Gondola.
Giorgio Semenzato 2015 © Archivio Storico Circolo Fotografico La Gondola.

Leggi anche