Venipedia®

Passaggio di consegne da Maurizio Messina, il direttore uscente, a Stefano Campagnolo, il nuovo direttore designato alla Biblioteca Nazionale Marciana. Romano, classe 1962, già direttore della Biblioteca statale di Cremona e successivamente del Segretariato regionale e del Polo museale del Molise.

La Biblioteca Nazionale Marciana è senza dubbio una delle istituzioni più importanti a livello internazionale, a cui siamo particolarmente ed affettivamente legati da molti anni. Questo sia per l'immenso bacino di conoscenza che ospita, sia per le rarità in essa contenute, sia per le meravigliose sale monumentali, sia per il rapporto di reciproca collaborazione che si è venuta a creare positivamente negli anni.

Un'istituzione che grazie al lavoro svolto dal direttore uscente, Maurizio Messina, e da tutto lo staff della Biblioteca, presente e passato, ha saputo offrire in questi anni un dialogo positivo con il territorio e quell'apertura a iniziative culturali tali da renderla una "casa culturale" aperta al territorio e non una istituzione chiusa in se stessa. Approccio che ha permesso di conoscere la biblioteca sotto vari aspetti e peculiarità, talvolta sconosciute ai più.

Anche per questo motivo l'abbiamo scelta come la "casa" ideale dove inaugurare Venipedia, nell'ottobre del 2012, e dove annunciare la nascita della nostra casa editrice, nel 2016, con il lancio del nostro primo libro "Del sito di Vinegia. La più antica guida di Venezia" scritta da Marco Antonio Sabellico, e curata da Maurizio Vittoria.

A seguito del pensionamento di Maurizio Messina, che ha diretto la Biblioteca Nazionale Marciana dal 2012 fino al 31 luglio scorso, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali il 4 settembre 2018 ha nominato il nuovo dirigente: Stefano Campagnolo, in servizio dal 6 settembre 2018.

Da una nota della Biblioteca Nazionale Marciana è possibile conoscere meglio le esperienze del nuovo direttore: Stefano Campagnolo (Roma, 1962) si è laureato in Musicologia a Cremona, Dipartimento di scienze musicologiche e paleografico-filologiche dell’Università di Pavia) dove ha poi conseguito il Dottorato in filologia musicale. Chitarrista classico, fino al 1990 è stato attivo come solista.

A Cremona è stato amministratore pubblico per due mandati amministrativi, come consigliere comunale e Presidente della Commissione cultura e per un quinquennio come Assessore al Patrimonio. Entrato in ruolo come Bibliotecario presso la Biblioteca statale di Cremona, l’ha poi diretta per dieci anni, passando poi al Segretariato regionale e alla direzione del Polo museale del Molise.

Come studioso ha al suo attivo, oltre alla curatela di mostre e cataloghi e pubblicazioni professionali, numerosi saggi filologici sulla musica del Trecento e sul madrigale del Cinquecento.

Venipedia desidera dare il miglior benvenuto al nuovo direttore, con l'augurio di un percorso luminoso e positivo al timone di un autentico scrigno di arte, saperi e testimone di eccellenze veneziane e non, passate, presenti e sicuramente future.

Ti potrebbe interessare anche... (beta)

Pubblicato: Giovedì, 06 Settembre 2018 — Aggiornato: Lunedì, 10 Settembre 2018