Venipedia®

Ricevi un contenuto come questo, ogni giorno nella tua e-mail
Un contenuto al giorno, per te è la newsletter che ti tiene compagnia, alle 8 del mattino (e sì, puoi sospenderla quando vuoi).

Scopri di più | Per attivarla accedi con il tuo account o creane uno nuovo.

La sostenibilità passa senza dubbio per l’infrastruttura dei trasporti e della mobilità, da cui dipendono elementi come l’inquinamento dell’aria, quello acustico, la vivibilità e il benessere in generale delle zone urbane. Per questo motivo è importante partecipare, ecco come.

  • Cos’è il PUMS e a chi si rivolge
  • I riferimenti europei, normativi e principali attività del piano
  • Come e perché partecipare

Cos’è il PUMS e a chi si rivolge

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) è un piano strategico che nasce per soddisfare le esigenze di mobilità delle persone per migliorare la qualità della vita in città. La sua finalità è quella di orientare le politiche e la programmazione della mobilità urbana nel breve, medio e lungo termine con un orizzonte di 10 anni.

Si rivolge a tutte le categorie di “viaggiatori” — studenti, pendolari, trasportatori, turisti e famiglie — e a tutte le forme di trasporto utili alla mobilità urbana, pubbliche e private, passeggeri e merci, motorizzate e non motorizzate, di circolazione e sosta.

Il PUMS deve perseguire anche obiettivi generali ben precisi: efficacia ed efficienza del sistema di mobilità, sostenibilità energetica ed ambientale, sicurezza della mobilità stradale, sostenibilità socio-economica.

I riferimenti europei, normativi e principali attività del piano

Le linee guida europee (linee guida Eltis) e la normativa nazionale (Decreto 4 agosto 2017) hanno l’obiettivo di sviluppare un nuovo concetto di piano capace di affrontare le sfide e i problemi connessi al trasporto nelle aree urbane in maniera più sostenibile e integrata.

Secondo questi riferimenti il piano si struttura quindi in una serie di attività principali e sequenziali:

  • Conoscere il territorio e il contesto in cui il PUMS va ad operare: analisi e di indagine
  • Condividere una visione strategica per migliorare il sistema di mobilità urbana
  • Definire il set di azioni per dare operatività al piano e il sistema di valutazione
  • Attuare il piano

Come e perché partecipare

Attraverso il questionario online (tempo richiesto, meno di 5 minuti) è possibile aiutare a costruire un quadro delle proprie esigenze e desiderata, sebbene in forma limitata, utile a dare un primo livello di contributo. Soprattutto è aperto a chiunque transiti all’interno del comune di Venezia.

È importante partecipare perché la mobilità è uno tra i fattori con più incidenza diretta nella qualità di vita di ognuno di noinella quotidianità. Dalla mobilità dipendono elementi come l’inquinamento di prossimità — ovvero quello che respiriamo a pochi passi, in presa diretta — e la qualità dell’aria — ovvero quello che poi finisce nell’aria di ognuno di noi, l’inquinamento acustico — che incide sullo stress quotidiano —, la sicurezza stradale e acquea — poiché il comune di Venezia combina un unicum di strade asfaltate e acquee — nonché altri fattori ambientali e socio-economici, che vanno da quanto costa ad ogni persona transitare e/o sostare in un luogo a quanto asfalto si rende necessario per potenziare o meno soluzioni su gomma anziché su rotaia, o per muoversi in auto anziché in bicicletta e altre forme di mobilità più sostenibili.

Riferimenti

Leggi anche