Venipedia®

Evento culturale
Ven 21/06/2019
Biblioteca Nazionale Marciana
Ingresso gratuito
Inserito da Biblioteca Nazionale Marciana

Venerdì 21 giugno 2019, alle ore 17, la Biblioteca Nazionale Marciana ospiterà nelle sue Sale Monumentali (Libreria Sansoviniana, ingresso da Piazzetta San Marco 13/a, Venezia) la presentazione dell’edizione italiana del libro di poesie Olone. Poesia in due (Caosfera Edizioni, 2019) di Claudio Negrete Williams. Il Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri organizza l’evento ricevendo lo scrittore e giornalista argentino in quanto  in luglio il Congresso Biennale Internazionale della Società Dante Alighieri si svolgerà a Buenos Aires. La traduzione delle poesie è a cura di Rossella Scatamburlo, socia del Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri, che dialogherà con lo scrittore. Saluto di Stefano Campagnolo, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana e Rosella Mamoli Zorzi, Presidente del Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri.

L’originale del libro, in lingua spagnola, Holón. Poesías en dos, è stato pubblicato in Argentina nel 2016. La particolarità del libro consiste nel raccogliere composizioni poetiche scritte in epoche differenti da due autori, madre (Mabel Williams) e figlio (Claudio Negrete Williams). La prima parte del libro raccoglie le poesie di Mabel Williams scritte negli anni ’60 e ’70, prima della sua morte prematura avvenuta nel 1975 all’età di 42 anni. Le poesie del figlio, Claudio, sono raccolte nella seconda parte del libro e furono scritte diversi anni dopo e si sono ricongiunte a quelle della madre solo negli anni ’80 quando il poeta ha letto per la prima volta le composizioni poetiche della madre e ha iniziato a pensare ad un progetto di un libro che riunisse tutte le loro poesie.

Claudio Negrete Williams è nato a Buenos Aires nel 1958. Come giornalista si occupa di comunicazione istituzionale ma, allo stesso tempo, pubblica articoli di opinione su La Nación, Clarín, Perfil e la rivista Noticias, settimanale per il quale ha lavorato per 11 anni scrivendo su temi di politica, economia, affari e mezzi di comunicazione. È stato anche Capo Redattore del settimanale di attualità Veintitrés. Nel 1994 ha fatto parte del gruppo che ha fondato il primo canale di notizie ventiquattro ore su ventiquattro dal vivo, Crónica Televisión. I suoi articoli sono stati pubblicati anche da media internazionali come il diario messicano El Día Latinoamericano e la rivista Casa Tomada di New York. In due occasioni è stato premiato dalla Asociación de Entidades Periodísticas Argentinas nella sezione “Economía” (negli anni 2000 e 2005); e ha ottenuto il primo premio per il miglior contenuto poetico, premio rilasciato dalla Embajada de las Letras (1996). Ha lavorato in diversi saggi e inchieste, pubblicati poi nei volumi: Los Carapintada (Editorial Planeta 1990-Hugo Chumbita), storia del gruppo militare argentino che è stato protagonista di diverse rivolte contro il governo democratico di Raúl Alfonsín. In La Profanación, el robo de las manos de Perón (Editorial Sudamericana, prima edizione 2002 e seconda edizione 2017, Claudio Negrete e Juan Carlos Iglesias), si spiegano i dettagli e i motivi della profanazione del corpo dell’ex presidente argentino le cui mani non sono ancora state ritrovate. In seguito esce Necromanía. Historia de una Pasión Argentina (Editorial Sudamericana 2010, Claudio Negrete), saggio che spiega la pratica tipicamente argentina di manipolare i cadaveri. Claudio Negrete Williams fa parte del Foro de Periodismo Argentino (FOPEA), organizzazione non governativa dedicata a migliorare gli standard qualitativi del giornalismo, e del Club Político Argentino, formato da accademici e rappresentanti di diverse correnti di intellettuali impegnati nello sviluppo istituzionale del Paese. È uno dei fondatori e attuale presidente della Asociación Fundadores y Pioneros de Vicente López, che riunisce i discendenti dei primi fondatori del Partido de Vicente López tra i quali la famiglia Negrete è stata pioniera. Ha studiato giornalismo nella Escuela de Periodismo del Círculo de la Prensa de Buenos Aires; ha conseguito un master in relazioni Internazionali alla Facultad Latinoamericana de Ciencias Sociales. Ha completato gli studi presso l’Università di New York specializzandosi sui seguenti temi: “The Media in America”, “Media and Ethic, Law and Public Interest” e “Mass Media, Global Communication & the Future”. Ha partecipato al seminario di filosofia del noto filosofo argentino Tomás Abraham (2013 / 2017). Attualmente sta completando gli studi di Laurea in Scienze Sociali e Umanistiche presso la Universidad Nacional de Quilmes (Argentina).

Leggi anche