Venipedia®

Evento culturale
Sab 09/04/2016
Istituto Cavanis
Ingresso gratuito

Per festeggiare i 180 anni di fondazione dell’Osservatorio Meteorologico Cavanis, l'Istituto apre le proprie porte alla cittadinanza. Appuntamento per il 9 aprile 2016, su prenotazione, per una visita guidata gratuita.

Sono passati ben 180 anni da quando, nel lontano 1836, è stato istituito il centro di rilevazioni meteorologiche di Venezia. Fino al 1959 occupava i tetti del Seminario Patriarcale presso la Basilica della Salute per poi essere trasferito nell’Istituto Cavanis, in Rio Terrà Antonio Foscarini, a metà strada tra l'Accademia delle Belle Arti e la riva delle Zattere.

L'Osservatorio presso l'Istituto Cavanis fu fondato da Padre Riccardo Janeselli, originariamente allo scopo di compiere misure e ricerche intorno all'elettricità atmosferica. Questo ramo della meteorologia è stato scarsamente studiato in Italia non a caso, per decenni, ha riscosso particolari apprezzamenti, anche a livello internazionale. Con il passare degli anni, per poter porre in relazione tra loro i fenomeni meteoreologici, l'Osservatorio è stato arricchito con strumenti atti quali barometri, barografi, anemografi, termoigrografi, pluviografi.

Venezia ha rappresentato una pietra miliare nella storia della Meteorologia osservativa, al pari dei più famosi osservatori italiani, quali Brera (MI), Modena, Moncalieri (TO) e il Collegio Romano ed ha collaborato con le più prestigiose ed illustri personalità della Meteorologia mondiale. Tra questi, ricordiamo la prestigiosa visita di Padre Denza e Padre Secchi, i più noti inventori di strumenti meteorologici del secolo scorso e di Jacob Bjerknes, il fondatore della meteorologia moderna.

Oggi l'Osservatorio, sotto la guida di Padre Gigi Pennacchi direttore dal 2002, è in grado di fornire i dati della pressione atmosferica, temperatura dell'aria, umidità relativa, tensione del vapore, velocità e direzione del vento, precipitazioni e radiazione globale.

Il 9 aprile 2016, dalle ore 09:30 alle ore 17:00, sarà possibile visitare gratuitamente l’Osservatorio Meteorologico Cavanis; le visite si apriranno con la presentazione storica che inquadrerà le vicissitudini di uno dei più antichi siti di misura, si proseguirà osservando alcuni strumenti meccanici ormai storici e infine i visitatori accederanno alla terrazza, da dove si gode di una vista di Venezia a completo giro di orizzonte.

Le visite saranno a piccoli gruppi di 20 persone ed avranno la durata di 40 minuti circa; è obbligatorio prenotarsi tramite e-mail o inviando un messaggio, anche con WhatsApp, al numero 366 5946335. Si potrà controllare in tempo reale la disponibilità di posti nel sito degli organizzatori. Gli organizzatori sconsigliano la visita all'osservatorio, causa ultimo piano del palazzo privo di ascensore, ai bambini in passeggino, alle persone in sedia a rotelle e agli ipovedenti.

Leggi anche