Venipedia®

Esposizione
da Gio 26/02/2015 a Gio 12/03/2015
Biblioteca Hugo Pratt

Una deliziosa mostra del pescatore che intrappola i pesci con l'acquerello. Il lavoro pittorico di Luigi Divari riflette la sua visione della Laguna di Venezia, composta da molti pesci che la abitano, alcune barche che l'attraversano e pochi uomini che la conoscono veramente.

Luigi Divari, veneziano DOC, è uno dei massimi esperti di barche tradizionali venete e adriatiche con all'attivo varie pubblicazioni sul tema, ma Luigi è soprattutto un frequentatore assiduo della Laguna e dell’Adriatico, sia come pescatore che come navigatore. Probabilmente, proprio durante una delle sue uscite in barca, avrà avuto l'idea di immortalare i protagonisti del mare nel loro habitat naturale mentre sono impegnati nella loro vita segreta fatta di slanci, guizzi, e agguati. 

La mostra di opere di Luigi Divari vuole far conoscere al visitatore l'inaspettata varietà di pesci presenti nell'Adriatico, il mare tra i mediterranei più “lagunare” che spesso, per motivazioni storiche, viene definito il Golfo di Venezia. Carteggi di piccole e grandi dimensioni su cui Divari, con il suo pennello e i colori diluiti con acqua, ha dipinto pesci comuni come orate, branzini, rombi, sgombri e altri tipicamente lagunari come go, anguee e passerin, oltre a ostreghe, sepe, schie, moeche e zototeti. Un pullulare di colori e forme, posizioni e accostamenti, che cercano, nella loro perfetta definizione, di restituire tutto il fascino di un mondo sottomarino nascosto.

L'esposizione è visitabile alla Biblioteca Hugo Pratt del Lido di Venezia fino al 12 marzo 2015 secondo il seguente orario: lunedi, mercoledì e venerdì dalle ore 09:00 alle ore 14:00 mentre martedì e giovedì dalle ore 09:00 alle ore 18:00. 

Leggi anche