Venipedia®

Conferenza
Sab 07/03/2015
Villa Contarini Giovanelli-Venier di Vo'

Un incontro aperto al pubblico sulla vita di Paolina Contarini e di una delle famiglie nobili appartenenti all'oligarchia patrizia veneziana del Settecento.

Sabato 7 marzo, alle ore 16:00, in Villa Contarini Giovanelli-Venier di Vo', Piazza Santimaria, 24 a Vo' Vecchio (PD), si terrà una conferenza dedicata alla figura di Paolina Contarini e la sua dinastia, evento organizzato dalle Associazioni "Navigando...tra i colli", Idee Nuove per Vo' ed il Comune.

Figlia di un Alvise Contarini (1677-1738), procuratore di S. Marco, appartenente al ramo di questa grande famiglia patrizia veneziana insediatosi nel XVI secolo ai SS. Giovanni e Paolo, in contrada di S. Maria Nova in Calle della Testa, la nobildonna Paolina Contarini, nata verso il 1710 e morta nel 1777, fu l'ultima discendente di questo apparentemente minore eppur facoltoso ramo Contarini, curiosamente soprannominato dei “Trombioli”. Alla morte del padre, Paolina ne ereditò il ragguardevole patrimonio, che oltre al palazzo di Venezia, comprendeva ben quattro palazzi dominicali in terraferma, situati a Mira, Arquà Petrarca, Este e Vo' Euganeo, assieme ad una quantità esorbitante di case, botteghe, terre agricole e altri beni concessi in affitto a innumerevoli lavoratori e coloni.

Donna ricca, colta e molto religiosa, nel 1728 Paolina venne concessa in sposa, in ossequio all'accorta politica matrimoniale tipica della nobiltà veneziana, al patrizio Marco Contarini, cavaliere e figlio di un altro Marco, procuratore di S. Marco, appartenente al ricchissimo e potentissimo ramo dei Contarini detti “Piazzola”, in quanto proprietari della celebre villa e tenuta Contarini di Piazzola sul Brenta.

Il relatore, Stefano Tosato, è un architetto specializzato nella storia dell'architettura, con particolare riferimento al territorio veneto in età moderna, ed ha prodotto vari studi monografici (in parte inediti) dedicati a chiese, palazzi, ville e ponti storici del Veneto. Ha all'attivo diverse pubblicazioni tra le quali un volume collettaneo sugli antichi arsenali navali costruiti dalla Serenissima a Venezia e nei possedimenti oltremarini (2010) e una raccolta di disegni di antiche fortezze veneziane conservata presso la Biblioteca Comunale di Treviso (2014).

Leggi anche