Venipedia®

Convegno
Mar 11/11/2014
Ateneo Veneto

"Tramway, biciclette, monorotaie": mezza giornata di studio per presentare e discutere nuovi sistemi di mobilità progettati per la città lagunare. Un pomeriggio dedicato agli addetti al lavoro e non solo.

Nell'Aula Magna dell'Ateneo Veneto, martedì 11 novembre 2014, alle ore 14:00, si tratterà di progetti e opere architettoniche e ingegneristiche atte ad agevolare gli spostamenti a Venezia.  

La conferenza rientra nell'ambito di indagine della “città che si trasforma”, una delle linee guida cardine dell'Ateneo Veneto il quale sfrutta il suo notevole ruolo di collegamento tra le istituzioni e la cittadinanza, mettendo in luce le tematiche di cronaca che riguardano la città in un'ottica di miglioramento, dando stimoli e incentivando proposte e strategie. Le precedenti esperienze nella trattazione di tematiche legate a “Venezia e l’architettura moderna” e “Grande Venezia” hanno dimostrato come l'Ateneo Veneto sia la sede più consona per discutere in maniera costruttiva e ponderata di argomenti locali delicati, quali la mobilità (tra cui anche la “sublagunare”), la portualità, la residenzialità o l’offerta di attrezzature per il tempo libero (e tra queste “lo stadio che non c’è”).

Il convegno "Mobilità lagunare. Tramway, biciclette, monorotaie" è il primo di un ciclo di incontri dedicato ai possibili scenari futuri in materia di mobilità e accessibilità in una città come Venezia, inevitabilmente articolata tra terraferma e centro storico insulare. Punto focale dell'incontro sarà la mobilità in area urbana, trattata in termini tecnici, e la discussione passerà poi a costituire una tavola rotonda con esperti del settore, rappresentanti delle istituzioni e degli ordini professionali.

Saranno presentati sia i progetti di sistemi di trasporto già in parte in uso (la rete tramviaria, i percorsi ciclabili) sia quelli sconosciuti e futuribili (collegamenti su monorotaia o su altre vie aeree, ponti tra isole lagunari).

Questi gli interventi in programma, introdotti da Guido Zucconi e Maura Manzelle:

  • il sistema ciclabile (Andrea Ruggero, Comune di Venezia)
  • l’innovazione tecnologica al servizio dell'accesso ciclo-pedonale (Massimo Nossan, Gemmo S.p.a)
  • il sistema tramviario e il terminal San Basilio (Antonio Stifanelli, PVM S.p.a.)
  • il collegamento monorotaia Tessera-Fondamenta Nuove – Lido (Francesco e Giandomenico Cocco, liberi professionisti)
  • il raccordo Certosa- S. Andrea-Vignole (Alberto Sonino, Vento di Venezia)
Seguirà tavola rotonda coordinata da Renata Codello (Soprintendente per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Venezia e Laguna).

Leggi anche