Venipedia®

Conferenza
Mer 22/04/2015
Biblioteca civica Villa Erizzo VEZ

Storie di un campo veneziano nel primo Novecento, la magnifica riscoperta di uno dei campi più vivaci di Venezia. Una curiosa parodia della Serenissima tra pittoreschi personaggi, miti veneziani e riti sovversivi.

Mercoledì 22 aprile 2015, alle ore 18:00, il Comitato Venezia presenterà a Mestre, nella saletta seminariale (ingresso da via Querini) della Biblioteca Civica di Mestre Villa Erizzo VEZ, un nuovo appuntamento del ciclo di conferenze del percorso culturale Storia e società nel territorio veneto.


Giovanni Sbordone, storico, racconterà le molteplici vicende di uno dei campi veneziani più vivaci di Venezia: gli steriotipi dei sestieri popolari e la folla degli scioperanti con le bandiere rosse, il Primo Maggio e il carnevale, un immaginifico capo-portuale chiamato Pastassuta e una repubblica proclamata all'osteria. Il primo Novecento ha contrassegnato anche la nascita della politica di piazza a Venezia: tutt'intorno, le botteghe e i caffé, affollati di scaricatori e artisti, e le visioni stupefacenti dei primi cinematografi.


Miti veneziani e riti sovversivi si incarnano nella "Repubblica di Santa Margherita", nata come allegra parodia della Serenissima ma divenuta presto, nei tumulti del dopoguerra, emblema del "bolscevico quartiere" in cui si concentrerà lo scontro tra movimento operario e squadrismo fascista, destinato a lasciare sul campo morti e feriti.


"Nella Repubblica di Santa Margherita. Storie di un campo veneziano nel primo Novecento" è anche il titolo del libro scritto da Giovanni Sbordone e pubblicato nel 2008 da Nuova Dimensione.


L'evento, ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, sarà registrato da Venipedia® TV e disponibile successivamente nel canale del Comitato Venezia.

Leggi anche