Venipedia®

Esposizione
da Sab 14/02/2015 a Ven 06/11/2015
Collezione Peggy Guggenheim

La Collezione Peggy Guggenheim rende omaggio ai fratelli Jackson e Charles Pollock proponendo un originale progetto espositivo composto da tre pregevoli mostre. Un'immersione senza precedenti nell'espressionismo astratto americano.

Tre esposizioni, tre percorsi allestitivi, tre momenti unici e sorprendenti: questo il cuore del meraviglioso progetto artistico ideato dalla Collezione Peggy Guggenheim, finalizzato a far conoscere più da vicino il maestro dell’Espressionismo astratto americano, Jackson Pollock, e il fratello, meno noto al grande pubblico, Charles. Tutto nacque, agli inizi degli anni ’40, nella capitale americana quando Peggy decise di aprire la sua galleria-museo Art of This Century. Qui Margareth mise in mostra gli artisti della scuola di New York, destinati a diventare gli espressionisti astratti americani; tra gli altri, entrò in contatto con il genio assoluto di Jackson Pollock.

Fu talmente colpita dalle doti artistiche di Pollock che Peggy si adoperò per sostenerlo e promuoverlo influenzuando così sia le nuove tendenze artistiche americane e internazionali sia il corso della storia dell’arte del XX secolo. Nel 1943, la brillante Guggenheim commissionò il talentuoso artista un enorme Murale, che risulterà poi essere l’opera più estesa mai realizzata dal pittore. La tecnica del dripping usata da Pollock sconvolgerà i canoni artistici del pubblico e dei collezionisti abituati a ben altri generi: questa novità artistica sarà esportata e portata a conoscenza della città lagunare grazie a Peggy che nel 1950 organizzò la prima personale europea di Pollock al Museo Correr di Venezia

Il programma museale, reso possibile dal supporto di Intrapresae Collezione Guggenheim, Private Bank BSI, Enel e Pollock-Krasner Foundation, sarà così articolato:

  • dal 14 febbraio al 6 aprile 2015Alchimia di Jackson Pollock. Viaggio all’interno della materia. 
    Un viaggio unico e affascinante all'interno del dipinto Alchimia, capolavoro indiscusso di Jackson Pollock “tornato a casa” dopo oltre un anno di permanenza all’Opificio delle Pietre dure di Firenze. Lo spettatore potrà godere appieno della sua bellezza svelata dopo il lungo intervento di pulitura che verrà eccezionalmente esposta senza teca protettiva in modo da offrire l’esatta lettura della sua complessa superficie tridimensionale. La mostra gode del patrocinio della Regione del Veneto;
  • dal 22 aprile al 22 novembre 2015: Jackson Pollock, Murale. Energia resa visibile.
    Un’esposizione itinerante dedicata al monumentale Murale che Jackson Pollock realizzò, su commissione, per l’appartamento newyorkese di Peggy Guggenheim. L'opera, sottoposta di recente alla sua ripulitura presso il Getty Conservation Institute, viene oggi considerata il dipinto americano più importante del XX secolo e forse la prima opera caratterizzata da quel modus laborandi, che quattro anni dopo, sarebbe sfociato nella tecnica del dripping, o meglio pouring.
  • dal 23 aprile al 14 settembre 2015: Charles Pollock, Una retrospettiva
    La più esaustiva retrospettiva mai realizzata a Charles Pollock (1902-1988), fratello maggiore del celebre genio dell’Espressionismo astratto americano Jackson Pollock. Opere d'arte inedite, lettere, fotografie e schizzi documenteranno lo stretto rapporto tra Charles e Jackson, e gli altri membri della famiglia Pollock, in una luce intima e privata.

Galleria immagini

Alchimia all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. Foto Opificio delle Pietre Dure.
Alchimia all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze. Foto Opificio delle Pietre Dure.
Alchimia. Foto Opificio delle Pietre Dure.
Alchimia. Foto Opificio delle Pietre Dure.

Leggi anche