Venipedia®

Evento culturale
Sab 18/04/2015
Museo di Storia Naturale

Un pomeriggio ricco di iniziative per raccontare le meraviglie dell’infinitamente piccolo. Un'occasione per tutta la famiglia, per porre domande agli esperti, per conoscere più da vicino le curiosità e per partecipare ai laboratori didattici che coinvolgono bambini e ragazzi.

La Fondazione Musei Civici di Venezia — Museo di Storia Naturale — propone , sabato 18 aprile 2015 a partire dalle ore 15.00, un pomeriggio di interventi divulgativi e laboratori legati a questa minuscola particella che in gruppo compone la materia. L'atomo ha la capacità di distruggere o curare, può essere strumento per la medicina oppure chiave di accesso per esplorare i confini dell’universo o l'elemento più piccolo che esista. Le sue applicazioni nella vita di tutti i giorni, nel bene e nel male, vengono viste da alcuni come elemento fondamentale della vita, considerando che il suo nucleo alimenta il Sole e con la fusione potrebbe garantirci per sempre energia sicura e pulita mentre alcuni lo temono e lo considerano una minaccia.

Alle 15:30 Piero Martin (fisico del Dipartimento di Fisica e Astronomia “G. Galilei” dell’Università di Padova) e Alessandra Viola (giornalista scientifica e docente di comunicazione della scienza), autori del volume "L’era dell’atomo" (ed. Il Mulino) che sarà per l'occasione presentato al pubblico, converseranno sulle applicazioni atomiche che accompagnano la vita quotidiana, dalle nanotecnologie all’alimentazione, dalle comunicazioni all'energia alla medicina, passando per archeologia e ambiente. Il libro illustra l’atomo a tutto campo, approfondendo in modo semplice la fisica atomica e le sue attuali applicazioni e passando dalla storia delle affascinanti ricerche su questo tema alla descrizione di un futuro in cui teletrasporto, computer quantistici e mantelli dell’invisibilità lo renderanno ancora più protagonista.

Dalle 15:30 alle 17:00, su prenotazione, saranno organizzati dei laboratori per bambini e ragazzi: uno contenente semplici e divertenti esperimenti di fisica per spiegare cos'è l'energia e come facciamo a produrla e un altro di giornalismo scientifico per piccoli reporter.

Dalle 15:00 alle 18:00 numerosi esperti cercheranno di rispondere alle curiosità sulle più recenti scoperte della fisica (bosone di Higgs e dintorni) e sulle applicazioni di atomi e nuclei nel campo delle energie rinnovabili, della medicina e in particolare nella cura dei tumori e delle nuove tecnologie. Saranno presenti Fulvio Auriemma, Mauro Dalla Palma e Maria Teresa Orlando del Consorzio RFX, laboratorio padovano all’avanguardia nella ricerca sulla fusione come sorgente di energia, Tommaso Dorigo dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, che descriverà le più recenti scoperte nell’ambito della fisica delle particelle elementari, Patrizia Canton e Achille Giacometti dell’Università Ca’ Foscari Venezia, che ci guideranno nell’esplorazione dei nano-sistemi, Mauro Mazzucco, medico dell’ULSS 17 (Ospedali Riuniti Padova Sud Schiavonia-Monselice) che parlerà dell’uso delle onde elettromagnetiche per la cura dei tumori ed infine Agnese Sonato della rivista scientifica PLaNCK! nata in collaborazione con l’Università di Padova.

Il pomeriggio è ad ingresso libero ad eccezione dei laboratori per i quali è necessario prenotare allo 041.2750206 e pagare il biglietto di ingresso al Museo (gratuito per residenti e nati nel Comune di Venezia, su esibizione di un documento di identità).

Leggi anche