Venipedia®

Evento culturale
Dom 19/04/2015

25 aprile 2015: si festeggiano i 70 anni dalla liberazione dell'Italia e si commemora tutti coloro che hanno scelto di resistere e combattere contro il nazi-fascismo. A Venezia, la liberazione avvenne tra il 28 e il 29 aprile 1945. Si segnalano i più interessanti eventi in programma nei prossimi giorni.

In occasione dei festeggiamenti per il 70° anniversario della liberazione italiana, sono tantissime le iniziative organizzate nel territorio veneziano per dar voce e mantenere viva la memoria delle azioni attuate, da una esigua minoranza, per rendere libera l'Italia, dal rifiuto ad obbedire agli ordini alla mancanza di collaborazione con le autorità, dalla diserzione alla renitenza alla leva e dalla scelta controcorrente di aiutare ebrei, perseguitati, disertori, prigionieri in fuga e partigiani.

A Venezia, vengono individuate le giornate del 28 e del 29 aprile 1945 quali giorni di liberazione della città. Fu il proclamo dello «sciopero generale insurrezionale», diffuso dal giornale “Fratelli d’Italia” il 28 aprile, con il quale il Comitato di liberazione nazionale dichiarava di assumere «tutti i poteri di governo e di amministrazione», ad aprire le due giornate di mobilitazione che videro la partecipazione di fiumi di persone che si accodavano, in ogni campo ed in ogni calle, ai gruppi di partigiani, diretti a Piazza San Marco. I centri di rappresentanza e di potere tedeschi, raccolti strategicamente in Piazza San Marco, vennero invasi dalle richieste di accordo da parte degli esponenti del CLN (Comitato di liberazione nazionale) e del CVL (Corpo volontari della libertà) mentre la folla e i partigiani si impadroniscono dei luoghi nelle immediate vicinanze alla Piazza, in quanto al suo interno non era possibile sostare senza rischiare di essere colpiti dagli spari.

Come da consuetudine, il giorno 25 aprile nelle varie municipalità veneziane saranno organizzati eventi aperti alla cittadinanza, quali alzabandiere e deposizioni di corone di alloro sui luoghi della Resistenza e sui monumenti ai caduti, organizzando anche dei cortei in partenza dal Sestiere di Cannaregio, Campo San Canciano, alle ore 10:00 e dal Sestiere Castello, Via Garibaldi, alle ore 17:15; previsti percorsi della memoria anche in terraferma, al Terraglio e alla Gazzera - Chirignago, entrambi in partenza alle 09:30 . 

Venerdì 24 aprile i bambini e le bambine della scuola d’infanzia Capitanio di Venezia trasformeranno Corte del Teatro Goldoni in "Piazza Partigiana" colorando, con dei gessetti bianchi, la gigantografia la pavimentazione raffigurante la partigiana Maria Scarpa, realizzata precedentemente dagli artisti Frediano Bortolotti e Vladimir Isailovic; la Corte diventerà così un monumento alla Resistenza dedicato alle Partigiane.

Martedì 28 aprile 2015, aller ore 10:30, nel Teatro Toniolo di Mestre ci sarà la premiazione del concorso per le scuole "Venezia liberata" mentre alle 17:30, presso il Centro Culturale Candiani, ci sarà la presentazione del libro di Sandra Savogin "Tra guerra e Resistenza. Mestre e il suo territorio dal 1940 al 1945" Infine, il 30 aprile e il 5 maggio 2015, alle ore 17:00, all'Ateneo Veneto ci saranno due conferenze sul tema "Narrare la Resistenza a Venezia" organizzate dall'Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea (Iveser). 

Leggi anche