Venipedia®

Evento naturalistico
da Dom 07/09/2014 a Dom 26/10/2014
Bosco di Carpenedo

Ricominciano le aperture domenicali al bosco più antico e suggestivo di Mestre, dove poter trascorrere, immersi nella natura, gli ultimi attimi d'estate. Il posto ideale per rilassarsi e ricaricarsi dopo una frenetica settimana di lavoro.

Nel passato, la pianura padana era ricoperta da una folta e antica foresta che costituiva un polmone verde di enorme portata. Oggi, di tutto questo utile ambiente naturale, rimangono solo alcune aree boschive che meritano di essere tutelate per i loro preziosi e rari elementi naturali. E' così che nasce il Bosco di Mestre, un'area verde di 230 ettari facente parte del tessuto urbano del Comune di Venezia, costituito da: il Bosco di Carpenedo, il Bosco dell'Osellino, il Bosco di Campalto e le vaste aree Querini con i Boschi Ottolenghi, di Franca e Zaher.

Il termine "Carpenedo" nasce dalla presenza di una selva di carpino bianco che risale al 1300; non a caso, l'Unione Europea ha classificato il Bosco di Carpenedo come SIC (Sito d'Interesse Comunitario) per l'esistenza di un bosco planiziale misto di querce insediatesi nell'ultimo post glaciale e di prati mesofili. 

L'area fa parte del sistema Rete Natura 2000, il principale strumento dell'Unione Europea per la conservazione della biodiversità; la sua superficie è composta da 4 ambienti ben distinti fra loro: il bosco storico, fondo dell'antico querco-carpineto che in origine ricopriva l'entroterra veneziano, i nuovi impianti boschivi realizzati tra il 1990 e il 1998-99, i prati stabili, lascito dell'antico sistema agrario applicato nell'area e gli ambiti umidi dei bassopiani presenti nei prati e nei fossati.

Per salvaguardare la qualità ambientale e l'habitat dell'avifauna presente, sono necessari degli accessi al sito mirati e limitati a determinati periodi dell'anno. A partire dal 7 settembre ogni domenica fino al 26 ottobre, il Bosco di Carpenedo sarà aperto alla cittadinanza dalle ore 10 alle ore 18 con ingresso libero e gratuito (massimo 80 persone contemporaneamente). Per visitare il bosco storico, sarà disponibile una guida naturalistica che accompagnerà gli interessati in orari prestabiliti; normalmente, vengono effettuate due visite guidate la mattina e due il pomeriggio.

Leggi anche