Venipedia®

Evento sportivo
Dom 28/06/2015
Sedi varie

Uno yoga itinerante nei luoghi del centro storico, tra meditazione e posture, in mezzo alla bellezza della città e del paesaggio unendo architettura e feng shui.

Il Guerrilla Yoga è un termine coniato dal maestro californiano Marc Holzman. Un termine paradossale se pensiamo all'associazione di una parola che richiama la guerra insieme ad una delle più antiche pratiche di meditazione e pace indiana, interiore ed esteriore.

Negli Stati Uniti, però, il termine guerrilla non viene inteso nel senso bellico, quanto per indicare qualsiasi cosa sia sorprendente, inaspettata, poco ortodossa o fuori dagli schemi. Holzman, quando venne chiuso lo studio dove insegnava, decise di non disperdere il gruppo di allievi ma portare le sue lezioni di yoga in spazi inconsueti, come parchi o gallerie d'arte. Il modello inventato da Holzman vuole che lo yoga sia un patrimonio a disposizione di tutti, portando le lezioni ad offerta libera e offrendo l'accesso anche nei quartieri più difficili e meno abbienti.

Tiziana Rettaroli, architetto appassionata di feng shui e insegnante di yoga, con il suo metodo "lo yoga delle 8 trasformazioni dell'essere" – ideato per connettere le posture del corpo alle direzioni dello spazio ed alle geometrie dei luoghi, seguendo il pensiero analogico del Bagua cinese (un simbolo i cui significati si riscontrano in vari campi della millenaria cultura cinese), la mappa energetica che viene utilizzata nel feng shui per leggere le energie della casa nelle 8 direzioni dello spazio. Abbinando il Bagua alle posture, attraverso 8 sequenze di Vinjasa, ha creato delle connessioni per capire in che modo con lo yoga si realizza quel processo di trasformazione interiore e come esso agisce sulla nostra quotidianità, anche all'interno delle proprie abitazioni – il 28 giugno, a partire dalle ore 11:00 fino al tramonto, organizza un guerrilla yoga day itinerante per le calli e i campielli di Venezia.

Programma

  • Incontro ore 11:00 all'ingresso del People Mover a Piazzale Roma
  • Breve sosta nella chiesa di Sant'Andrea della Zirada con alcuni asana statico meditativi
  • Meditazione breve sul Ponte di Calatrava: imparare a calmare la mente in mezzo al caos
  • Saluto al sole nei giardini Savorgnan
  • La finestra sul cielo di San Giobbe con le Asana dell'Equilibrio parte prima
  • Giardini Groggia, breve pausa
  • La Chiesa di Santa Maria Maddalena e Palazzo Vendramin: i templari e massoni a Venezia e le asana dei Guerrieri
  • Passaggio gondola pubblica sul Canal Grande: il dragone di Venezia
  • Passeggiata dalla pescheria in Campo Sant'Agnese con tappe casuali ed improvvisate
  • ore 16 Campo Sant'Agnese unione alle esercitazioni ritmiche di Claudia Castellucci, evento gratuito della Biennale Danza
  • ore 17,30 Campo San Trovaso unione alla pratica di Buan di Annamaria Ajmone evento gratuito della Biennale Danza
  • Punta della Salute: un luogo sacro con una chiesa speciale. Il Longhena e l'ottagono saranno celebrati con la pratica dello yoga delle 8 trasformazioni dell'essere
  • San Marco: la storia dei leoni e delle colonne insanguinate con le Asana del leone eseguite in coppie
  • San Francesco della Vigna e la perfezione del cosmo ripetuta nelle sue divine proporzioni: asana statico/meditative all'interno dell'oratorio
  • San Pietro di Castello ed il Santo Graal, pratica delle asana dell'abbandono del proprio io e della ricerca della morbidezza, della flessibilità del corpo e della mente, dell'abbandono egoico
  • rituale del tramonto a Sant'Elena con il saluto al Sole con musica, danze e kirtan

In caso di pioggia, la pratica verrà interrotta solo in caso di pioggia forte e sarà poi ripresa successivamente.

Occorrente

  • un tappetino yoga
  • un telo
  • una giacca impermeabile
  • ciabattine di gomma
  • bottiglia di plastica da riempire con acqua

Condivisione di cibo e acqua

Le tappe ad orari fissi sono:

  • Partenza alle 11.30 dal People Mover
  • San agnese (ore 16)
  • San trovaso (ore 17,30)
  • arrivo al tramonto a sant'Elena

L'evento è ad offerta libera e non obbligatoria.

Leggi anche