Venipedia®

Evento culturale
Dom 14/09/2014
Ghetto di Venezia

Donna Sapiens - la figura femminile nell'Ebraismo: questa la tematica della 15. edizione della Giornata Europea della Cultura Ebraica prevista per domenica 14 settembre 2014.

La chiave di lettura della quindicesima edizione Giornata Europea della Cultura Ebraica, l'appuntamento dedicato a coloro che desiderano avvicinarsi al mondo ebraico e conoscerlo sotto punti di vista diversi, è la Donna nella sua interezza, nel suo essere madre e compagna ma non solo: viene affrontata la tematica “di genere” nel mondo ebraico e nella società circostante e come l'ebraismo si rapporta con la figura femminile. Qualche mese fa, vi avevamo proposto la vita di una grande poetessa ebrea, ammirata e celebrata da molti per la sua cultura e la sua bellezza; ci sembra un'ottima occasione per riproporla: Copio Sullam Sara.

La grande novità di quest'anno sta nell'ampliamento del programma veneziano che riguarderà anche sabato 13 settembre, in campo Ghetto Novo, dove sarà possibile assistere, alle ore 12:00, ad una lectio del rabbino capo Scialom Bahbout "I dieci comandamenti nella società odierna" mentre lunedì 15, dalle ore 9:30 alle ore 17:30, presso l'aula didattica in Cannaregio 1107, si potrà partecipare al seminario intitolato "Le radici delle mie radici", a cura di Hora Aboaf, un interessante corso di ebraico attraverso le radici delle parole con lettura di testi sacri.

Il 14 settembre, oltre a poter visitare liberamente e gratuitamente il museo ebraico e le sinagoghe del Ghetto veneziano dalle ore 10:00 alle ore 21:00, si potrà aderire agli itinerari tematici e ai corsi proposti; queste iniziative, tutte gratuite, sono a numero chiuso e richiedono la prenotazione (telefonare allo 041/715359 o scrivere a: prenotazioni.mev@coopculture.it). Inoltre, dalle 19.00 alle 21.00, la caffetteria kasher sarà aperta ad accogliere i curiosi arrivati sul posto per aperitivi e piatti tipici.

Questo il programma della Giornata Europea della Cultura Ebraica 2014:

Fuori dal Ghetto:

Ore 9:30 - Visita guidata gratuita all’antico cimitero ebraico del Lido a cura di Aldo Izzo

In Ghetto

  • Ore 11.00 -  Saluto delle autorità: il presidente della Comunità Ebraica, Paolo Gnignati, la vicepresidente CoopCulture, Cristiana Del Monaco e una prolusione del rabbino capo di Venezia, Scialom Bahbout, presso la sala Montefiore;
  • Ore 11:00 - Laboratorio per bambini dai 3 agli 8 anni, "La bella storia della regina Ester": un'occasione per conoscere la storia della regina che salvò il popolo ebraico e di riprodurre un oggetto a tema, presso Cannaregio 1107;
  • Ore 11:30 - Tavola rotonda "Donne ebree / Ebree donne": voci femminili porteranno la loro testimonianza e racconteranno che cosa voglia dire essere donna ed ebrea secondo diversi punti di vista, presso sala Montefiore;
  • Ore 11:30 - Itinerario tematico Dalla parte delle donne, partenza museo ebraico e visita ai matronei delle sinagoghe;
  • Ore 12:00 - Itinerario tematico di visita al miqwè (bagno rituale), partenza dal museo ebraico;
  • Ore 12:30 - Itinerario monografico museale al femminile, presso il museo ebraico;
  • Ore 16:30 - Itinerario tematico Dalla parte delle donne, partenza museo ebraico e visita ai matronei delle sinagoghe;
  • Ore 17:00 - Laboratorio didattico per famiglie: lo Shabbat al femminile, presso cannaregio 1107;
  • Ore 17:00 - Itinerario tematico di visita al miqwè (bagno rituale), partenza dal museo ebraico;
  • Ore 17:30 - Itinerario monografico museale al femminile, presso il museo ebraico;
  • Ore 17:30 - Lezione introduttiva al seminario del 15 settembre: "Introduzione alla lettura dei testi sacri attraverso le radici delle parole ebraiche" con Hora Aboaf;
  • Ore 18:00 - Inaugurazione della Mostra "Donne ebree dell’Italia Unita" a cura di CDEC, Museo ebraico
  • Ore 19:30 - Conversazione con Miriam Camerini, presso il Campo di Ghetto Novo;
  • Ore 21:00 - Spettacolo "...e Miriam prese in mano il tamburello" con Miriam Camerini, Valeria Perdonò, Musica: Delilah Guntman, presso il Campo di Ghetto Novo.

Leggi anche