Venipedia®

Evento culturale
da Gio 13/11/2014 a Ven 14/11/2014
Palazzo Franchetti

Un excursus nella vita culturale, letteraria, artistica e storica di uno dei letterati più significativi del Settecento veneziano e della sua famiglia. Due giornate di studio dedite ad approfondire la biografia culturale di Gasparo Gozzi e le relazioni con i suoi familiari.

Gasparo Gozzi, veneziano di origine, primo di undici fratelli nacque dall'incontro tra il conte Iacopo Antonio e la nobildonna Angela Tiepolo. Il destino a diventare un grande letterato già si presumeva dalle consuetudini familiari legate alla scrittura, infatti alcuni consanguinei si occupavano di poesia ed effettuavano adunanze letterarie in casa. Pubblicò pubblicazioni in versi, critiche letterarie (la prima in ricordo del suo amico e poeta Antonio Sforza), lavori teatrali, traduzioni e si dedicò alla scrittura giornalistica, divenuto modello anche nella scuola di stile vivace e linguisticamente ineccepibile, oltre che all'editoria.

In occasione del terzo centenario della nascita di Gasparo Gozzi, giovedì 13 e venerdì 14 novembre 2014 verranno proposti due convegni organizzati dall'Istituto Veneto di Scienze Lettere e Arti in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Marciana e la Fondazione Giorgio Cini.

Studiosi e specialisti di varie discipline storiche, letterarie e artistiche rifletteranno su uno dei maggiori umanisti del Settecento veneziano, la cui celebrità è giunta fino ai nostri giorni, in particolare, per la sua virtù di scrittore giornalistico. Le conferenze tratteranno non solo la vita culturale e professionale di Gozzi ma indagheranno anche i principali componenti della famiglia, dai rapporti poetici con il fratello Carlo alla rivalutazione della figura di Luisa Bergalli, moglie di Gasparo e anch'essa letterata di rilievo. La Bergalli ebbe il merito di una lodevole e originale produzione teatrale alla quale partecipò anche il marito Gasparo attuando iniziative gestionali. 

Le giornate di studio culmineranno con un concerto commemorativo (13 novembre, ore 18:30) dedicato al grande scrittore con musiche di Prokof'ev, Casella, Busoni, Wagner e Beethoven e uno spettacolo, per attrici e burattini, intitolato La semplice in cerca di spirito, commedia villereccia in un atto e in prosa composta da Carlo Gozzi e ispirato al testo scritto da Charles-Simon Favart che racconta la villeggiatura a Cordignano della nuora del doge Alvise IV Mocenigo, Polissena Contarini Cavaliera Mocenigo (14 novembre, ore 20:30). 

Leggi anche