Venipedia®

Evento culturale
Sab 05/03/2016
Sedi varie

Per la Giornata Internazionale della Donna, edizione 2016, abbiamo raccolto alcuni degli eventi culturali più interessanti che si svolgono in città e dintorni. Dei 61 eventi in tabellone, numerose le conferenze che affrontano il tema legato alla donna veneziana.

Un mese di spettacoli di danza, teatro, musica, mostre, cinema, dibattiti pubblici che si alterneranno in un lungo calendario di manifestazioni che riguardano la città d'acqua, la terraferma, le isole e il territorio municipale e che mette in sinergia le 19 associazioni delle donne — da oltre 30 anni sono presenti e attive a Venezia — con le istituzioni.

Vi segnaliamo alcune delle 61 iniziative:

  • 7 minuti: spettacolo con Ottavia Piccolo e regia di Alessandro Gassman (venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 marzo, al Teatro Toniolo di Mestre). Sabato 12 marzo, alle ore 16.30, Ottavia Piccolo incontra il pubblico nella Biblioteca di Marghera;
  • Poker di donne: una serata di festeggiamenti attraverso l'alternanza di coreografie proposte dalle donne facenti parte dell'Associazione FuoriQuota. Un susseguirsi di proiezioni video, letture ed esibizioni il tutto articolato secondo quattro tipologie di donne e abbinato ai quattro semi delle carte, quadri, cuore, picche e fiori (sabato 5 marzo, due spettacoli alle ore 17:30 e alle ore 20:30 - Teatro Momo di Mestre);
  • XVIII Regata delle Donne su caorline: immancabile l'appuntamento simbolo della partecipazione femminile alla vita sportiva della Voga Veneta. Per chi non volesse partecipare alla gara, previsto per il secondo anno un corteo femminile musicale (domenica 6 marzo, alle ore 09:00); 
  • Cinema: martedì 8 marzo ingresso a prezzo ridotto, riservato alle donne, nelle sale del Circuito Cinema Comunale (Rossini, Giorgione, Astra, Dante) e del Gruppo IMG Mestre (Candiani, Palazzo);
  • Musei Civici: martedì 8 marzo apertura straordinaria fino alle ore 19.00, con ingresso gratuito per le donne nate o residenti nei comuni della Città Metropolitana, ai Musei Civici e a Palazzo Fortuny;
  • Artedonna, itinerari femminili ieri e oggi: concerto a cura delle allieve e delle docenti del Liceo Musicale Marco Polo di Venezia, esposizione di lavori e lettura di testi con le allieve del Liceo Artistico di Venezia (mercoledì 16 marzo, alle ore 18:00 - Palazzo Bollani a Dorsoduro 1073 e mercoledì 30 marzo 2016, alle ore 18:00 - Teatro Toniolo).

Le conferenze dedicate alle donne veneziane, di ieri e di oggi:

  • Con la testa e con il cuore: donne protagoniste nella Venezia Serenissima, di Alessandra Schiavon (mercoledì 9 marzo 2016, alle ore 18:00 - Scoletta dei Calegheri in Campo S. Tomà);
  • Tragitto d'arte delle donne veneziane: da Marietta Tintoretto, 1500 a Riccada Pagnozzato (2000), di Vittoria Surian (giovedì 10 marzo, alle ore 17:00 - Laboratorio Eidos in Corte del Strologo 2047);
  • Le Veneziane. Storie di eccellenza, di Daniela Zamburlin (giovedì 10 marzo, alle ore 18:00 - Università Popolare Mestre in Corso del Popolo 61);
  • Donne in Venezia ieri e oggi. Lettura recitata con Ernesto Maria Sfriso e coro Voci dal Mondo (domenica 13 marzo, alle ore 17:30 - Auditorium A. Lippiello in Via G. Ciardi);
  • Cittadine veneziane a 70 anni dal voto. Le prime 7 donne elette in Consiglio Comunale marzo 1946, di Maria Teresa Sega (giovedì 17 marzo, alle ore 18:00 - Scoletta dei Calegheri in Campo S. Tomà);
  • Donne Veneziane: sensibilità e volontà femminili nella Serenissima, di Marco Zanetto (giovedì 24 marzo, alle ore 18:00 - Sala Consiliare in Via S. Gallo al Lido di Venezia);
  • Venezia città per le donne: panoramica storica sulle attività delle donne nella Serenissima, di Marco Zanetto (venerdì 25 marzo, alle ore 17:30 - Caserma Cornoldi in Castello 4140).

Aggiornamento ore 09:28: "Da quest'anno i musei statali saranno gratuiti per le donne ogni 8 marzo" così il ministro Franceschini annunciando l'iniziativa del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo che, per la Giornata internazionale della donna, aprirà gratuitamente alle donne i musei, le aree archeologiche e i monumenti statali.

Leggi anche